Home Salute Quanto covid espelli ogni volta che urli, canti o tossisci?

Quanto covid espelli ogni volta che urli, canti o tossisci?

151
0

Mentre arrivano i vaccini specifici contro la variante omicron, scienziati Lavorano a marce forzate per sapere tutto il possibile sul covid per affrontare e invertire la loro effetti. Ci sono studi che rivelano quando il virus smette di diffondersi. Altri rapporti assicurano che la perdita dell’olfatto o del gusto dopo aver sofferto il coronavirus è correlata a problemi di memoria. Una nuova ricerca indica che le persone infettate con le diverse sottovarianti di omicroncosì come i ceppi alfa e delta iniziali, perdono quantità maggiori di virus rispetto alle persone infette da altri lignaggi (centaurus, gamma, delta o epsilon, tra gli altri).

Si conclude così lo studio ‘Evolution of the detachment of covid by aerosols when exhaling’, pubblicato sul sito scientifico MedRxiv e chi colleziona la rivista ‘Natura‘. Lo studio conclude che asuperpropagator’ con omicron lancia 1.000 volte di più RNA virale rispetto a quelli che hanno sofferto dei ceppi alfa e delta, corroborando così quanto avevano già determinato altri rapporti e il dati di contagio dei paesi: questo variante e il suo sottolinee Sono i più contagiosi di tutti.

Vedi anche:  Le farmacie in Catalogna smetteranno di testare gli studenti da lunedì

Il virus continua a diffondersi nonostante sia vaccinato

Come se non bastasse, le persone che contraggono il virus dopo vaccinazioneanche dopo a dose di richiamocontinuano a diffondere il virus in tutto il aria, attraverso particelle di spray per aerosol. “Questa ricerca mostra che le tre varianti che hanno vinto la corsa all’infezione (omicron, alfa e beta) lasciano il corpo in modo più efficiente quando le persone parlano o gridano rispetto agli altri ceppi del coronavirus”, afferma John Volckens, un ingegnere sanitario pubblico in Colorado Stato. Università di Fort Collins.

Il coautore dello studio, Kristen Colemanche indaga malattie infettive presso l’Università del Maryland a College Park, afferma che ciò significa che le persone dovrebbero “spingere i governi a investire nel miglioramento qualità di aria internasistemi di “miglioramento”. ventilazione Y filtrazione“.

Vedi anche:  Due anni di pandemia e nessuna traccia di valutazione dopo oltre 100.000 morti e 11 milioni di contagi

Test su un dispositivo specifico

Per lo studio, Coleman ei suoi colleghi hanno reclutato 93 persone tra la metà del 2020 e l’inizio del 2022 che sono stati contagiati dal covid. Le infezioni dei partecipanti sono state causate da ceppi che includono la variante alfa, emersa alla fine del 2020, e le varianti successive, delta e omicron. Tutti i partecipanti con gli ultimi due ceppi erano stati completamente vaccinati prima di contrarre il virus.

Le persone infette hanno affrontato a apparato a forma di cono e cantava e gridava tra inevitabili colpi di tosse e starnuti. Lo hanno fatto per 30 minuti, mentre una macchina collegata raccoglieva le particelle che esalavano. Il dispositivo, chiamato Gesundheit-IIgoccioline di aerosol fini separate di cinque micrometri o meno di diametro, che possono rimanere nell’aria e filtrare attraverso tessuti e maschere chirurgiche.

Articolo precedenteIl PSG ha bisogno di Kylian Mbappe e Neymar sulla stessa pagina per raggiungere il loro pieno potenziale
Articolo successivoReazioni esagerate in Serie A: Juventus favorita per la vittoria dello scudetto, il Napoli non mancherà Insigne, il Monza è sopravvalutato