Home Moda e bellezza Quando i pensionati riceveranno l’extra estate quest’anno 2022: questa è la data

Quando i pensionati riceveranno l’extra estate quest’anno 2022: questa è la data

240
0

Negli ultimi anni, l’aumento delle pensioni è stato quasi più che mai nel dibattito pubblico. Molti pensionati non possono permettersi di vivere con la pensione o di sostenere (in molti casi sono costretti a farlo) tutti i membri della loro famiglia che sono disoccupati. Questo è il motivo per cui molti pensionati vivono in attesa di un reddito extra che può significare iniezioni come la paga estiva extra. Ma quando lo paga lo Stato?

Per anni il governo ha pagato questa cifra nel mese di luglio. In altre parole, paga e pensione vengono pagate lo stesso giorno: normalmente a fine giugno. Normalmente lo Stato pagava questa cifra il 27 ma ora l’ha anticipata e i pensionati addebitano il 22, quindi è molto probabile che venga anticipato anche l’extra. Sarà allora che riceveranno il doppio della pensione: la rata mensile e l’extra. Ma attenzione: non tutti lo ricevono. Alcuni hanno solo 12 pagamenti: ricevono più soldi di quelli che ne hanno 14 ma con meno stipendi. La stessa cosa accade a Natale. Così la Social Security paga la pensione e l’extra a fine novembre regalando un po’ di gioia a tutti i pensionati e in buona parte anche alle loro famiglie.

Vedi anche:  Questi sono i cinque look migliori per avere successo a Capodanno

Il dibattito sull’aumento delle pensioni è sceso in piazza soprattutto tre anni fa, quando l’allora presidente Mariano Rajoy ha deciso che questi pagamenti sarebbero aumentati solo dello 0,25 per cento. Questa misura avrebbe cancellato le pensioni dall’Indice dei Prezzi al Consumo (il CPI con cui si calcola l’aumento del costo della vita e dei prodotti di base), e avrebbe significato un ulteriore peggioramento delle condizioni di vita di chi non può più lavorare e ha contribuito per tanti anni al “fondo comune”.

Manifestazioni di pensionati sono iniziate a Bilbao, dove decine di pensionati sono scesi in piazza ogni settimana per mesi per chiedere un aumento significativo dei loro benefici. A poco a poco il messaggio è arrivato e durante le trattative con il Partito Nazionalista Basco per l’approvazione dei bilanci 2019, il PP ha finito per cedere e ha deciso di aumentare ancora di più le pensioni. Dopo l’arrivo della mozione di censura Pedro Sánchez ha accettato di governare con i conti pubblici che Mariano Rajoy gli aveva lasciato, quindi non ha toccato nemmeno le pensioni. Quello che non è cambiato, almeno per il momento, è l’aumento dell’età pensionabile, che è stata portata a 67 anni.

Vedi anche:  Zara ha una nuova richiesta per i suoi clienti che non piace a nessuno

Ma non tutti i pensionati guadagnano lo stesso. In realtà esistono differenze anche tra comunità autonome.

Articolo precedenteNuova truffa con trappola: la truffa Bizum inversa ha il consenso delle vittime
Articolo successivoNotizie sul trasferimento del Liverpool: accordo ufficiale di Darwin Nunez con il Benfica