Home Sport Quali sono le prospettive di PSG e Pochettino dopo l’eliminazione dalla Champions...

Quali sono le prospettive di PSG e Pochettino dopo l’eliminazione dalla Champions League? Ecco una ripartizione posizione per posizione

74
0

La polvere si sta posando sull’ultimo incubo della UEFA Champions League del Paris Saint-Germain e l’autopsia si preannuncia brutale dopo che il presidente e CEO Nasser Al-Khelaifi e il direttore sportivo Leonardo hanno affrontato i funzionari al Santiago Bernabeu dopo la sconfitta di mercoledì contro il Real Madrid.

Il futuro di Kylian Mbappé rimane ufficialmente indeciso, ma il nazionale francese sembra destinato ad andare avanti quando il suo contratto scadrà quest’estate, mentre anche l’allenatore Mauricio Pochettino è sul ceppo dopo aver perso un vantaggio complessivo di due gol nella capitolazione per 3-2 in Spagna.

Vuoi saperne di più su questa storia di rottura? Ascolta sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast di calcio quotidiano della CBS dove ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora

Uno sguardo posizione per posizione sulla rosa di Les Parisiens e su chi può essere salvato.

Portieri

Gianluigi Donnarumma sa che il suo errore lampante che ha dato speranza al Real attraverso Karim Benzema è costato molto al PSG, ma mettere in discussione il suo futuro ora sarebbe inutile. L’internazionale italiano ha 12 anni in meno Keylor Navas e questo è stato il suo debutto in Champions League: è il futuro e imparerà da questo.

Per quanto riguarda il costaricano, essere trascurato al suo ritorno a Madrid è stata un’ulteriore conferma che il suo futuro è lontano dal Parc des Princes. Insieme a Alfonso Areola, Sergio Ricoe Marcin Bulka in prestito, ci sono possibilità di formare una volta per tutte una chiara e incontestabile gerarchia dei portieri.

Difensori

Nonostante probabilmente il suo peggior spettacolo continentale fino ad oggi, Marquinhos rimane indispensabile per il PSG e il club deve finalizzare la sua proposta di estensione del contratto e continuare a costruire con lui. Presnel Kimpembe non è cruciale come il brasiliano, ma il fallito Sergio Ramos l’esperimento rende il francese invendibile a meno che non si presenti un’alternativa migliore.

La seconda metà della stagione per Achraf Hakimi potrebbe impallidire rispetto al primo, ma la sua forma complessiva ha giustificato la mossa della capolista Ligue 1 di portarlo in campo la scorsa estate come ha fatto Nuno Mendes. Il suo inizio di vita nella capitale francese con il completamento permanente della sua firma è una priorità assoluta. Forse c’è spazio per tenerne uno Abdou Diallo o Thilo Kehrer per la profondità, ma uno dei due può andare.

Vedi anche:  L'Ajax ottiene il reality check della Champions League nel pareggio ad alto numero di ottani contro il Benfica per rimanere imbattuto

Il tempo di Ramos con il PSG è stato una catastrofe di proporzioni epiche e non deve essere permesso di vedere un secondo anno mentre Juan Bernat e Layvin Kurzawa tenere poco valore a lungo termine ora che Mendes è un antipasto affermato mentre Colin Dagba semplicemente non ha la qualità richiesta per giustificare un posto.

Centrocampisti

Questa stagione è stata fondamentale per Marco Verretti e sebbene stia finendo con un fallimento ancora più doloroso, rimane vitale come sempre per questa squadra e ha dimostrato di poter resistere per un lungo periodo senza infortuni. A parte il maestro italiano, Idrissa Gueye e Danilo Pereira sono forse gli unici altri due giocatori che ritieni di tenere in vista di una profonda ristrutturazione di una posizione problematica.

Leandro Paredes, Ander Herrera e Julian Draxler hanno avuto possibilità più che sufficienti per dimostrare il loro valore alla squadra e tuttavia rimangono al massimo opzioni di squadra. Il PSG farebbe meglio a spostare il trio, tuttavia, può andare d’accordo Gini Wijnaldum che è stato un altro busto costoso. Eric Junior Dina Ebimbecome Dagba, non è abbastanza buono mentre Pablo Sarabia è in prestito allo Sporting CP.

Attaccanti

Kylian Mbappé è di gran lunga il fuoriclasse della squadra e temi per il PSG senza di lui a meno che non riescano a firmare un talentuoso portiere nello stampo di Erling Haaland, il che è improbabile. Il futuro del francese ora è nelle sue mani ed è difficile vedere come possa convincersi a rimanere al Parc des Princes dopo 18 mesi sprecati sotto Pochettino.

Neymar è forse l’unica altra figura offensiva che valga davvero la pena considerare un futuro e anche quella è piena di punti interrogativi sulla motivazione e sullo stile di vita della superstar brasiliana dopo un anno circa di relativo anonimato. Se è pronto a onorare il suo contratto recentemente prolungato ed è motivato a giocare per chi sostituisce Pochettino, allora tienilo. In caso contrario, è il momento di dire addio.

Vedi anche:  L'Everton licenzia Rafa Benitez: il leggendario allenatore spagnolo è fuori dopo la deludente sconfitta contro il Norwich in difficoltà

Lionel Messi, come Ramos e Wijnaldum, è stato un fallimento quasi totale e il leggendario argentino è l’ombra del giocatore che era una volta. In un mondo ideale, il PSG potrebbe spingerlo avanti anche se potrebbe essere più facile a dirsi che a farsi. Indipendentemente da Messi, i suoi due connazionali Mauro Icardi e Angelo Di Maria non hanno un vero futuro a Parigi. Quest’ultimo è stato un servitore fantastico, ma l’età lo ha raggiunto.

Giovani

Fino alla fine della stagione, artisti del calibro di Xavi Simons, Edouard Michut, Ismael Gharbi, Nathan Bitumazala e El Chadaille Bitshiabu hanno bisogno di test approfonditi per stabilire se sono veramente pronti per il calcio senior. Coloro che lo sono devono essere mantenuti e assegnati ruoli di squadra significativi per continuare il loro sviluppo mentre sono in prestito Arnaud Kalimuendo e Timoteo Pembele meritano anche considerazione.

Personale

Questa deve essere la fine della linea per Maurizio Pochettino dopo un miserabile fallimento di un ritorno al club, un tempo era capitanato come giocatore. L’argentino lascerà in gran parte senza lasciare traccia dopo 18 mesi dimenticabili al timone e Leonardo dovrebbe anche essere respinto visto come la sua seconda venuta è andata a buon fine nonostante un buon inizio con un comportamento inaccettabile a Madrid, una ripetizione del suo passato.

L’altra grande domanda al PSG è cosa succede Nasser Al-Khelaifi dato che faceva anche parte degli sgradevoli scambi post-partita e delle sue stesse questioni legali in corso. Il ritorno di Leonardo nel 2019 è stato progettato per consentire al supremo del Qatar di concentrarsi sulle questioni fuori campo e la posizione quasi insostenibile del sudamericano ora forse apre le porte a un nuovo volto.

Predizione

Getty Images

Il PSG farà un’abbuffata francese e prenderà di mira artisti del calibro di Arsène Wenger e Zinedine Zidane per dare forma a un progetto sportivo più forte dietro le quinte. Stelle affermate come Paul Pogba e Riad Mahrez per aggiungere qualità ed esperienza e talenti più giovani come Jules Koundé o Cristoforo Nkunku per rimettere in sesto questa squadra stagnante.

Articolo precedenteCan Ruti cura malattie come il tremore essenziale e il morbo di Parkinson senza intervento chirurgico
Articolo successivoPromettente doppio supporto (non doppia base) nei titoli Amazon