Home Moda e bellezza pro e contro del modo di riscaldarsi senza gas o elettricità

pro e contro del modo di riscaldarsi senza gas o elettricità

47
0

Il bolletta gas e luce È un mal di testa per la maggior parte delle famiglie. Con l’avvicinarsi dell’inverno, i consumatori cercano alternative ai tradizionali sistemi di riscaldamento per risparmiare.

Una di quelle alternative per riscaldare la casa senza spendere troppo è il stufa a pellet. Come funziona? Quali sono i suoi vantaggi? Quali sono i suoi svantaggi?

Le stufe a pellet generano calore attraverso la combustione della biomassa o pellet di legno, considerato un combustibile rispettoso dell’ambiente. Inoltre, forniscono un ottimo valore calorico (4.180 kcal/kg), e c’è chi dice che creino un piacevole ambiente domestico.

I pellet devono essere approvato e devono certificare che sono realizzati interamente in legno non trattato. Sono una specie di cilindri stampati la cui lunghezza va da Da 6 a 10 millimetri. Vengono inseriti nella caldaia per bruciare e generare calore.

Vedi anche:  goditi un'autentica sessione termale a casa

Le stufe a pellet di solito funzionano in a automatico, evitando così il rischio di ustioni o incidenti. Quando la stufa è accesa, la resistenza si riscalda, che finisce per mettere in combustione il pellet. Quando il carburante inizia a bruciare, lo sfiato viene attivato per ventilare la fiamma. Quando l’accensione è completa, entra nella modalità di funzionamento normale. La macchina introduce automaticamente il pellet di cui è caricata nella zona in cui avviene la combustione. Il sistema evita il contatto dell’aria con i gas di combustione, il che rende questo sistema meno dannoso per il nostro organismo.

UN pannello di controllo non permette di regolare, tra l’altro, la temperatura. Si tratta infatti di un termostato che consente di risparmiare energia non appena viene raggiunta la temperatura desiderata.

Vedi anche:  Trucchi per la pulizia della casa | Le borse Mercadona che rimuovono le righe gialle di sudore dai vestiti in estate

Costoso o redditizio?

Una stufa a pellet ha un costo medio di circa 2.000 euro, anche se il prezzo può variare a seconda del modello. Sono generalmente più costose di altre stufe, ma i vantaggi fanno sì che molti utenti le considerino degne della spesa.

I prezzi del pellet sono aumentati negli ultimi anni a causa del costo di materie prime, trasporti e normative ambientali. Il Governo ha recentemente deciso di applicare il Riduzione IVA dal gas al pellet e alla legna, il che contribuisce a renderli più convenienti.

Per ottenere il massimo da loro, è importante conservare i pellet secco e fresco e lontano da parassiti. È meglio usare un contenitore sigillato in un luogo fresco e buio. È importante seguire sempre le istruzioni del produttore.

Articolo precedenteLa Catalogna vieterà il fumo sui terrazzi, gli ingressi delle scuole e le pensiline degli autobus
Articolo successivoTikTok crea il pulsante “Non mi piace” per valutare negativamente i commenti