Home Sport Priorità di trasferimento del Tottenham Hotspur: Antonio Conte può costruire profondità dietro...

Priorità di trasferimento del Tottenham Hotspur: Antonio Conte può costruire profondità dietro l’attacco di Kane, Kulusevski, Son?

191
0

Gli Spurs dovevano essere quasi perfetti per assicurarsi la Champions League per la prossima stagione, e anche allora avevano ancora bisogno dell’aiuto dell’Arsenal per portare a termine il lavoro. Ma tutto si è allineato quando Antonio Conte ha raggiunto l’obiettivo per cui era stato assunto, finendo quarto in Premier League e ponendo fine a due anni di assenza dalla competizione d’élite europea per la squadra londinese.

Conte è stato premiato con un budget considerevole e, almeno per ora, ha accettato di rimanere come allenatore degli Spurs. Anche se le cose potrebbero cambiare in qualsiasi momento a causa della volatilità di Conte, al Tottenham per la prima volta da molto tempo va tutto bene. Anni di pessimi trasferimenti, dirigenti licenziati e quasi sprecare uno dei migliori nuclei offensivi d’Europa possono essere raddrizzati se Conte prende i suoi obiettivi.

Questa è una squadra che avrà bisogno di aiuto per competere per il titolo ma con Sadio Mane che spinge per l’uscita dal Liverpool, potrebbero esserci aperture in vetta alla classifica e Conte ne sa un paio di vittorie, avendo quattro scudetti e una Premier League titolo al suo nome. Ma di cosa ha bisogno per portare gloria al Tottenham?

Qui, analizziamo il roster maschile senior del Tottenham Hotspur e cerchiamo di capire cosa accadrà quest’estate e cosa no:

Prospettive del portiere del Tottenham

  • Soggiorno: Hugo Lloris
  • Partecipazione: Fraser Forster
  • Futuro incerto: Brandon Austin, Alfie Whiteman
  • Partenza: Pierluigi Gollini

Hugo Lloris ha firmato una proroga del contratto e ogni scrupolo sul suo futuro è stato messo a tacere. Anche se non è un portiere perfetto, sotto Conte, un tiratore sopra la media è tutto ciò che serve perché la difesa incanala i tiri in posizioni che rendono facile il lavoro del portiere. Lloris a volte può commettere errori, ma di solito nessuno è abbastanza grande da far perdere la squadra, e quasi tutti arrivano quando è costretto a uscire alla carica dalla sua linea. Si tratta di mantenere le cose semplici e posizionare bene la difesa davanti a Lloris.

La squadra si considererà fortunata che Golllini fosse solo in prestito dall’Atalanta perché non sembrava mai a suo agio nelle sue limitate apparizioni in Inghilterra. Per questo motivo è stato facile rifiutare l’opzione di acquisto e rimandarlo in Italia. Con un sostituto già assicurato sotto forma di Fraser Forster che porta qualità simili a Lloris, quest’estate non sono necessari molti affari nella posizione. Quando si tratta dei portieri più giovani, è più probabile che Brandon Austin rimanga, ma entrambi potrebbero andare in prestito e non sarebbe una grande sorpresa.

Mosse ideali: È passato un po’ di tempo da quando gli Spurs hanno avuto un terzo portiere che sembrava un vero sostituto di Lloris che non sta diventando più giovane, quindi se Conte non viene venduto sul potenziale di Austin, avrebbe senso cercare un portiere di talento per sposo.

Prospettive difensive del Tottenham

  • Soggiorno: Cristian Romero, Davidson Sanchez, Eric Dier, Ben Davies, Matt Doherty, Emerson Royal, Ryan Sessegnon
  • Partecipazione: Ivan Perisic
  • Futuro incerto: Joe Rodon, Japhet Tanganga
  • Possibile partenza: Sergio Reguilon, Cameron Carter-Vickers

L’arrivo di Conte ha trasformato la difesa da uno dei punti deboli della squadra in uno dei suoi maggiori punti di forza. Romero, Dier e Davies sono stati in grado di formare un formidabile trio in difesa mentre Sanchez è intervenuto secondo necessità. Una delle domande più grandi è se Sanchez vuole trasferirsi altrove per essere titolare, ma con così tante partite dovute agli impegni in Champions League, gli Spurs dovranno essere in grado di andare in fondo a sei in fondo per sentirsi al sicuro. Conte ha utilizzato una rotazione superficiale dei giocatori difensivi a causa della mancanza di una preseason completa con la squadra, ma Joe Rodon potrebbe essere qualcuno che ha qualcosa da guadagnare da una preseason di Conte.

Eccellendo già al fianco di Davies con il Galles, i pezzi ci sono per Rodon per essere un buon difensore, deve solo mettere tutto insieme e avere una possibilità con gli Spurs. Per Tanganga è quasi l’opposto, dato che ha avuto occasioni ma è stato incoerente quando sono arrivate. Secondo quanto riferito, l’AC Milan era interessato a una mossa in prestito per lui a gennaio e potrebbe avvantaggiare sia il club che il giocatore se fosse ancora sul tavolo quest’estate.

Vedi anche:  Arsenal-Leeds: live streaming Premier League, canale TV, come guardare online, orario d'inizio, pronostico, quote

Il terzino ha già ottenuto un aggiornamento con Perisic che si è unito all’Inter. Sebbene sia in grado di giocare sia ala che difensore esterno, dovrebbe iniziare sul lato sinistro della difesa offrendo un bel miglioramento sulla combinazione di Reguilon e Sessegnon. Nonostante Perisic abbia 33 anni, non ha mostrato segni di rallentamento registrando quasi 3000 minuti in Serie A segnando otto gol e assistendo altri sei. Dal momento che gli Spurs non avevano un terzino sinistro, erano fiduciosi nella scorsa stagione, costruiscono da destra più di quanto vorrebbero, ma questo cambierà con la qualità che Perisic porta sulla fascia.

In con il nuovo significa che qualcuno è l’uomo strano e sembra che sarà Reguilon. Fa tutto quello che Conte vuole da terzino, fino a dover prendere una decisione nell’ultimo terzo. Sessegnon non è raffinato, ma la corsa di fine stagione che ha fatto mostra che può portare a termine il lavoro in un pizzico. Come supporto per imparare il mestiere da Perisic, potrebbe essere una grande opportunità per Sessegnon mentre Reguilon viene venduto per fare spazio altrove. Il gioco di Royal dopo l’infortunio di Doherty gli è valso un altro anno a Londra, mentre la capacità di Doherty di giocare sia a destra che a sinistra farà molto con una lunga lista di partite.

Mosse ideali: Conte insegue uno dei suoi vecchi, Alessandro Bastoni. Bastoni, uno dei giovani difensori più talentuosi della Serie A, potrebbe subito intervenire al posto di Ben Davies sulla sinistra dei tre terzini. Condividono qualità simili ma Bastoni è più mobile e una migliore presenza in aria di Davies che aiuta ad aprire maggiormente la parte sinistra nella formazione. Davies non svanirà dalla squadra, però, poiché sarebbe di profondità fondamentale e può anche giocare come terzino esterno quando necessario, ma poiché Conte dovrà andare due in profondità ovunque, il difensore centrale è un punto importante da aggiungere. Sembra che la squadra stia andando Bastoni o fallisca in quel ruolo, ma resta da vedere cosa accadrà lì.

Anche l’aggiunta di un altro terzino destro è un’area da migliorare se Doherty non si riprenderà dall’infortunio come previsto. Se il Nottingham Forest non riesce a raggiungere un accordo con il Middlesbrough per Djed Spence, gli Spurs potrebbero entrare in gioco poiché osservano il talentuoso difensore da alcuni anni.

Prospettive del centrocampo del Tottenham

  • Soggiorno: Oliver Skipp, Pierre-Emile Hojbjerg, Rodrigo Bentancur
  • Futuro incerto: Harry strizza l’occhio
  • Possibile partenza: Giovani Lo Celso
  • Candidati al prestito: Tanguy Ndombele, Pape Sarr

Oliver Skipp ha il diritto di sentirsi duro perché il suo infortunio all’inguine che lo ha tenuto fuori da gennaio probabilmente gli è costato un ruolo da titolare a centrocampo a Rodrigo Bentancur. A quel tempo, Bentancur stava lottando per mettersi al passo con l’Inghilterra mentre Skipp stava andando avanti aiutando a mantenere il possesso palla. Skipp è stato premiato con un nuovo contratto per dimostrare che Conte e lo staff dietro le quinte lo apprezzano molto. Insieme a Hojbjerg e Bentancur, Skipp costituisce il nucleo intoccabile del centrocampo del Tottenham, ma poi le cose si complicano.

Harry Winks ha ottenuto alcuni minuti in anticipo durante il regno di Conte, ma poi è stato retrocesso per ripulire il dovere entro la fine della stagione. Lo Celso ha tutte le carte in regola per un Conte dieci che potrebbe sostenere Harry Kane, ma ha un piede nel Villarreal mentre gli Spurs cercano di chiudere la porta su un trasferimento fallito. La squadra potrebbe essere bloccata con Ndombele la prossima stagione poiché diventa ogni giorno più difficile per qualcuno prendere lui e il suo stipendio e Sarr ha avuto una stagione mista in Francia mentre era in prestito al Metz. Con una buona preseason, potrebbe essere in grado di rimanere con la squadra grazie alla sua abilità con la palla che potrebbe renderlo utile, ma vedrei un prestito più probabile.

Vedi anche:  Come guardare Wolves vs. Leeds United: streaming live, canale TV, ora di inizio per la partita di Premier League di venerdì

Mosse ideali: È strano guardare le mosse del centrocampo poiché la maggior parte dei giocatori che entrano dovrebbero stare bene seduti almeno il 40 percento delle volte. L’aggiunta di Christian Eriksen a parametro zero è una mossa sensata, ma sarebbe anche strano che il suo nuovo ruolo sarebbe essenzialmente sostenere Harry Kane invece di prepararlo a ogni partita, anche se Eriksen ha giocato per Conte all’Inter ha speso tempo dietro due attaccanti, quindi sarebbe anche in grado di scendere più a fondo se necessario, dando agli Spurs un modo corretto per abbattere le squadre in un blocco basso.

Probabilmente è necessario anche un altro centrocampista box to box e Weston McKennie è un nome che è rimbalzato per riempire quel vuoto. Anche se sarebbe un’aggiunta divertente, l’aggiunta di McKennie e Bastoni sembra un’estate di spese sfrenate anche se Daniel Levy ha fornito fondi aggiuntivi a Conte. Sarr probabilmente determinerà se è necessario o meno un altro centrocampista.

Prospettive dell’attacco del Tottenham

  • Soggiorno: Harry Kane, Heung-min Son, Dejan Kulusevski
  • Futuro incerto: Lucas Moura, Steven Bergwijn, Bryan Gil
  • Possibile partenza: Jack Clarke
  • Candidati al prestito: Troy Parrott, Dane Scarlett

Con Harry Kane di nuovo a bordo, l’attacco è buono come qualsiasi altro in campionato. Son è il co-vincitore in carica della Scarpa d’Oro dopo una stagione di 23 gol, mentre Kane è sceso più a fondo e ha segnato 17 gol, assistendone altri nove. Se Kulusevski può basarsi su un’esilarante mezza stagione che lo ha visto segnare cinque gol e assistere otto, non c’è motivo per cui i primi tre non reggeranno il passo con Manchester City e Liverpool quando sono in salute.

È un buon inizio, ma non sarà sufficiente in tutte le competizioni con un trio di ali alle spalle dal futuro incerto. L’Ajax vorrebbe che Bergwijn si aggiungesse al proprio attacco, ma dato che può sostituire l’ala o fare il backup di Kane sull’attaccante, gli Spurs non possono lasciarlo andare senza un adeguato sostituto. Con il modo in cui si è esibito nei cameo, Bergwijn merita di iniziare da qualche parte, ma ha sicuramente un ruolo a Londra la prossima stagione, se lo vuole.

Moura e Gil si trovano in situazioni più difficili perché hanno talento ma non si adattano al sistema attuale. Il ritmo di lavoro di Moura aiuta come opzione per chiudere le partite, ma la differenza nei primi tre tra lui e Kulusevski è piuttosto drastica. Gil non ha mai iniziato la sua vita agli Spurs dopo essere stato acquistato per Nuno Espirito Santo e non sarebbe sorprendente vederlo venduto in Spagna.

Mosse ideali: Un’altra stagione in cui è necessario un backup adeguato a Harry Kane. Anche con la Champions League da offrire, gli Spurs sono in una posizione difficile perché Kane non verrà ruotato tranne che nelle competizioni di coppa che esclude tutte le opzioni di punta. Il treno della riunione di Conte vorrebbe trovare un modo per inserire Romelu Lukaku nel roster, ma è improbabile per molteplici ragioni. Guardando le opzioni realistiche in avanti, il possibile obiettivo dell’Arsenal Gabriel Jesus controlla alcune caselle e poter giocare sulla fascia è un bel bonus.

Richarlison è qualcuno che può davvero selezionare entrambe le caselle. Anche in caso di partenza di Moura e Bergwijn, il brasiliano può partire centrale o sulla fascia con facilità portando un tocco di rifinitura e un po’ di petulanza di cui le squadre vincenti hanno bisogno per chiudere una partita. È una sfida diversa rispetto a portare l’Everton lontano dalla zona retrocessione, ma è in forma per una squadra di vertice del mondo.

Tuttavia, tutte queste opzioni saranno costose, oltre a ciò che la squadra sta guardando in difesa e all’aggiunta di Perisic. Esattamente quanto in profondità nelle sue tasche Daniel Levy sarà disposto a raggiungere?

Articolo precedenteNetflix affonda dopo il taglio di Goldman Sachs, che teme un altro calo degli abbonamenti
Articolo successivoQuesto è il TicWatch E3, di Mobvoi