Home Economia “Petrolio e gas continueranno ad avere un ruolo fondamentale per decenni”

“Petrolio e gas continueranno ad avere un ruolo fondamentale per decenni”

63
0

Il guerra in ucraina ha evidenziato l’importanza del mercato dell’energia nelle nostre vite. Ridurre la dipendenza dai combustibili fossili può aprire un nuovo paradigma in tutto il mondo, sia negli equilibri di potere che nell’ambiente. I paesi cercano di ridurre le proprie emissioni di CO2 e aumentare le fonti di energia alternative. In questo contesto, lo sviluppo “Energy Outlook 2022” di BPun rapporto che esplora i diversi scenari verso i quali il mondo nel suo insieme si sta dirigendo in campo energetico.

Puoi consultare qui la trasmissione speciale in diretta di ‘Bolsamanía’ sulla guerra.

“Petrolio e gas naturale continuerà a svolgere un ruolo fondamentale per decennima in volume minore man mano che la società riduce la propria dipendenza dai combustibili fossili”, indicano nelle conclusioni del rapporto.

Dopo i più duri confinamenti dovuti al Covid-19, la domanda di petrolio è aumentata al di sopra dei livelli pre-pandemia. Secondo questi esperti, questo rimbalzo si attenuerà nei prossimi anni grazie all’aumento dell’efficienza e all’elettrificazione del trasporto su strada. Nel caso del gas naturale, tuttavia, il suo utilizzo sarà guidato dalla domanda delle economie emergenti in rapida crescita che si industrializzano e riducono la loro dipendenza dal carbone.

In ogni caso, il rapporto BP ha stimato tre possibili scenari in cui si calcolano le emissioni di CO2 di tutti i paesi, la domanda di combustibili fossili, i comportamenti delle aziende e degli utenti, e la promozione da parte dei Governi delle energie alternative. Questi sono suddivisi in: “Accelerato”, “Zero netto” e “Nuovo slancio”.

Vedi anche:  I futures europei sul gas naturale salgono di quasi il 30%

I primi due esplorano, secondo il rapporto, come i diversi elementi del sistema energetico potrebbero cambiare per ottenere una riduzione sostanziale di emissioni di carbonio, condizionata. Nel caso specifico dello scenario ‘Net Zero’, il calo delle emissioni è favorito dai comportamenti della società, che sostiene ulteriormente l’efficienza energetica e l’adozione di fonti energetiche a basse emissioni di carbonio.

Punti salienti del “Nuovo slancio”. il forte aumento dell’ambizione di decarbonizzazione globale negli ultimi anni come la probabilità che gli obiettivi vengano raggiunti, nonostante questo sia il peggiore dei tre scenari.

In ogni caso, il rapporto BP lo conclude Le emissioni di CO2 in tutti e tre gli scenari aumenteranno al di sopra dei livelli pre-Covidmentre in “Net Zero” e “Accelerated” diminuiranno in modo significativo di fronte al 2050.

emissioni di carbonio
Previsione delle emissioni di CO2 per i prossimi anni.BP.

Questi scenari sono coerenti con la COP di Parigi del 2015, per mantenere l’aumento della temperatura media globale al di sotto di 2 gradi e 1,5 gradi rispettivamente a “Zero netto” e “Accelerato”.

Questo verrà grazie ad una riduzione del consumo totale di energia. Nel caso più ottimistico, il punto di maggiore domanda sarà all’inizio del decennio in corso, mentre nel 2050 scenderà del 25%. Nel peggiore dei casi, il punto di maggior consumo sarà negli anni ’40 e sarà del 15% superiore a quello attuale nel 2050.

Vedi anche:  Rimbalzo e volatilità dell'Ibex 35 mentre la Russia rafforza la sua offensiva in Ucraina

Puntare sul petrolio, come indicato, in tutti gli scenari la sua domanda aumenterà al di sopra dei livelli pre-coronavirus, anche se lo sarà momentaneamente. Le prospettive indicano che nel migliore dei casi il punto massimo di consumo si verificherà nel 2020, con un calo significativo fino a 45 milioni di barili al giorno nel 2050.

domanda di petrolio
Previsioni sulla domanda di petrolio per i prossimi anni. BP.

Per quanto riguarda il gas, la situazione è simile. Guardando al 2050, lo scenario più ottimistico prevede una riduzione dei consumi del 60%, 35% nel mezzo, mentre nel pessimista continuerà ad aumentare.

domanda di gas naturale
Previsioni sulla domanda di gas naturale per i prossimi anni.BP.

Comunque, il rapporto evidenzia che il bilancio del carbonio si sta esaurendoPertanto, il rinvio delle misure di controllo dell’inquinamento potrebbe comportare notevoli costi economici e sociali. Le ambizioni del governo in questo senso sono cresciute notevolmente, mentre la struttura della domanda di energia sta cambiando.

D’altra parte, la struttura del mercato, secondo il brief, continua ad adattarsi, consentendo una rapida espansione dell’eolico e del solare, mentre aumenta anche l’uso di bioenergia e idrogeno a basse emissioni di carbonio.

Articolo precedenteBitcoin affronta 42.000, ignora la Fed e celebra la legalizzazione delle criptovalute in Ucraina
Articolo successivoProbabilità della corsa al titolo di Serie A: come il Milan è diventato la squadra da battere per lo scudetto su Inter e Napoli