Home Economia Petrolio affonda: Brent e West Texas scendono sotto i 100 dollari

Petrolio affonda: Brent e West Texas scendono sotto i 100 dollari

57
0

L’olio continua con la tua particolare correzione questo martedì, con cali di oltre il 7% sia nel Brent che nel Texas occidentale. Entrambi hanno già perso $ 100 e si attestano rispettivamente a $ 99,68 e $ 95,55. Lo ricordiamo all’inizio della scorsa settimana, dopo Gli Stati Uniti e il Regno Unito annunciano il divieto all’importazione di greggio russoil Brent sfiorava i 140 dollari e il WTI superava i 130 dollari.

Il quadro, tuttavia, ora è diverso. La guerra continua, ma gli operatori si adattano alla situazione e, inoltre, alcuni relativizzano l’impatto di queste sanzioni statunitensi e britanniche. Nel frattempo, la Cina è al centro della scena per l’aumento dei casi di Covid e inizia a preoccupare che la domanda di greggio ne risente se l’economia del colosso asiatico soffre delle nuove chiusure che vengono imposte.

Vedi anche:  Bitcoin subisce una battuta d'arresto a causa delle tensioni in Ucraina e delle battaglie con il prezzo di 42.000

“Sembra che il vecchio adagio secondo cui la migliore cura per i prezzi elevati siano i prezzi elevati sia più forte che mai. La processione di analisti che ha annunciato la scorsa settimana di petrolio da $ 200 è stata anche un indicatore inverso di un periodo medio-alto”, afferma Jeffrey Halley, analista a Oanda, nel suo rapporto quotidiano.

Halley avverte che “è probabile una nuova ondata di vendite (in Brent) dopo aver perso $ 100che potrebbe estendere le perdite a 96 dollari”. Quanto al WTI, indica di avere un supporto a 96 dollari e poi a 92 dollari al barile.

“NON È SUFFICIENTE”

Per Ipek Ozkardeskaya, analista di Swissquote Bank, il rapido calo del petrolio è “una buona cosa, ma non abbastanza”. “È un sollievo in mezzo a un mare di cattive notizie”, dice.

Vedi anche:  Fitch Ratings: "La crescita salariale dell'Eurozona preoccupa la Bce"

Questo esperto sottolinea che sembra che gli hedge fund abbiano drasticamente ridotto le loro scommesse rialziste sul petrolio dopo aver visto che il divieto di importare greggio russo dagli Stati Uniti e dal Regno Unito non è riuscito a spingere i prezzi al di sopra della soglia di 130, il che significava un avvertimento che il recente rally in l’olio “era forse esagerato”.

Articolo precedenteAjax-Benfica: live streaming Champions League, canale TV, come guardare online, notizie, quote
Articolo successivoL’Ibex 35 gira e scambia in verde mentre il petrolio intensifica il suo schianto