Home Technologia Perché i televisori 8K sono in pericolo in Europa entro il 2023?

Perché i televisori 8K sono in pericolo in Europa entro il 2023?

137
0

La vendita di TV 8K potrebbe essere vietata in Europa se il Indice di efficienza energetica (EEI) La normativa UE aggiornata entra in vigore nel marzo 2023 come previsto.

Il Unione europea ultimo aggiornamento il tuo etichetta energetica marzo 2021, che ha portato molti modelli di TV a passare alla classe energetica più bassa (G). Il 1° marzo 2023 saranno imposti requisiti ancora più severi, compreso un livello massimo inferiore per il consumo di energia, su tutti i nuovi televisori.

“Se succede, non più 8K”, ha detto. Marek Maciejewskidirettore dello sviluppo prodotto di TCL Europe, a FlatpanelsHD.

Da parte loro, i rappresentanti di Elettronica Samsung Hanno affermato di ritenere che sia possibile ottenere TV 8K conformi al nuovo regolamento, ma non sarà facile. In entrambi i casi, questa è una cattiva notizia per i televisori 8K, in quanto il regolamento costringerà i produttori di TV a fare concessioni oa rinunciare.

Vedi anche:  #RipTwitter, il social network si prepara a scomparire?

“A meno che qualcosa non cambi, marzo 2023 porterà problemi per l’industria emergente 8K con lo standard normativo UE 8K. In quel momento entreranno in vigore le nuove normative dell’UE sul consumo di energia. I limiti di consumo energetico sui televisori 8K (e i display basati su microLED) sono impostati così in basso che essenzialmente nessuno di questi dispositivi passerà”, ha scritto la 8K Association in un post.

Requisiti di marzo 2023

In data odierna, I televisori OLED possono consumare un po’ più di energia rispetto ai televisori LCD (“LED”, “QLED”, “miniLED”, ecc.), mentre i televisori microLED e tutti i tipi di televisori 8K sono esentati dall’obbligo di ottemperare con il limite di potenza massima. ecco perché possono essere venduti in Europa.

Dal 1 marzo 2023, non ci saranno più eccezioni per nessuna tecnologia display o TV 8K. “L’EEI di un display elettronico non deve superare l’EEI massimo (EEImax) secondo i limiti della tabella 1”, afferma l’UE.

Vedi anche:  Indagine USA su Neuralink per abuso sugli animali

Articolo precedenteGoogle cerca di offrire agli utenti un maggiore controllo sui banner pubblicitari
Articolo successivoAvatar di WhatsApp | L’app ti consente di creare avatar personalizzati nell’ultima versione beta per Android
Un appassionato di viaggi. Giornalista e bevitore di caffè. Web evangelist e fanatico della birra da sempre, ma anche appassionato di cultura pop!