Home Sport Paolo Maldini dell’AC Milan, furioso con l'”arbitro esordiente”, l’Inter perde forza quando...

Paolo Maldini dell’AC Milan, furioso con l'”arbitro esordiente”, l’Inter perde forza quando le porte si aprono per il Napoli

85
0

Sia l’Inter che il Milan non sono riusciti a vincere venerdì sera rispettivamente contro Genoa e Udinese, il che significa che il Napoli avrà la possibilità di diventare capolista della Serie A con una vittoria contro la Lazio domenica (14:50 ET | Paramount+).

Il pareggio dell’Udinese a San Siro

Il Milan non riesce a vincere in casa contro l’Udinese e si deve accontentare dell’1-1 di una partita iniziata nel migliore dei modi per la squadra di Stefano Pioli. I rossoneri hanno giocato bene nel primo tempo e hanno trovato il primo gol con l’attaccante portoghese Rafael Leao, che ha segnato il suo ottavo gol in campionato. Hanno avuto occasioni per trovare un secondo che avrebbe regalato a Pioli una serata più bella a San Siro, ma l’Udinese è riuscita a contenere gli avversari fino all’intervallo.

L’allenatore dell’Udinese Gabriele Cioffi ha effettuato tre cambi pochi minuti dopo l’intervallo, con Isaac Success, Destiny Udogie e Roberto Pereyra che hanno cambiato completamente le loro sorti mentre improvvisamente hanno iniziato a controllare la partita e hanno avuto diverse occasioni per segnare il pareggio. Il Milan ha perso il dominio ed è stato costretto a indietreggiare troppo per i suoi gusti in difesa. Alla fine, hanno concesso il pareggio a Udogie su un gioco che ha comportato una mischia caotica e varie deviazioni all’interno dell’area prima che lui facesse a malapena abbastanza per colpire la palla oltre la linea di porta. C’erano dei dubbi su un possibile fallo di mano, ma gli arbitri e la revisione del VAR hanno concesso il gol con dispiacere per le lamentele del Milan.

Vedi anche:  Erik ten Hag al Manchester United: cosa porta il nuovo capo del Manchester United dall'Ajax alla Premier League

L’Udinese ha mantenuto il controllo nella speranza di un meritato gol del via libera, ma il portiere rossonero Mike Maignan ha tenuto con cura i suoi pali al sicuro. Con l’1-1 di San Siro, il Milan non è riuscito a vincere per la seconda partita consecutiva dopo il 2-2 della scorsa settimana contro la Salernitana.

Il direttore sportivo del Milan Paolo Maldini ha mostrato la sua delusione per le decisioni arbitrali a DAZN al termine della partita: “Il VAR dovrebbe togliere i dubbi, se lo usa in questo modo fa male perché non è la prima volta che ci capita. È un Episodio ovvio, chi decide deve capire il calcio. E io dico un’altra cosa: il Milan è capolista e non può sempre avere un arbitro esordiente a San Siro. Purtroppo l’arbitro ha commesso degli errori”.

Inter in profonda crisi

Inter e Genoa hanno giocato una partita estremamente aperta con Hakan Calhanoglu ed Edin Dzeko che non sono riusciti a trovare la svolta iniziale in quello che sarebbe finito con un pareggio a reti inviolate. Fuori casa, l’Inter ha avuto qualche sbalzo difensivo nel primo tempo con errori individuali di Danilo D’Ambrosio e Stefan De Vrij, ma ha creato occasioni anche sulla sinistra del campo con Ivan Perisic come sempre uno dei protagonisti. D’Ambrosio ha probabilmente avuto la migliore occasione della partita per il via libera quando il suo colpo di testa su calcio d’angolo di Calhanoglu ha colpito la traversa al 62′.

Vedi anche:  Quali sono le prospettive di PSG e Pochettino dopo l'eliminazione dalla Champions League? Ecco una ripartizione posizione per posizione

Ciò che potrebbe essere estremamente preoccupante per l’Inter è che ha avuto una commedia di errori difensivi e i problemi dalle linee d’attacco hanno mostrato segni di miglioramento negli ultimi tempi. La squadra di Simone Inzaghi ha concesso molte occasioni agli avversari e ha incontrato difficoltà create per i propri attaccanti in questo tratto di incoerenza. Gli ospiti ci hanno provato di tutto con l’ingresso di Lautaro Martinez e Arturo Vidal ma nessuna delle modifiche ha avuto un impatto significativo. E’ un altro risultato negativo, con due punti segnati nelle ultime quattro partite con l’Inter.

Articolo precedenteNote di calcio: all’interno del lancio del giocattolo del Real Betis; Weah e Paredes sull’onda USMNT; il Benfica contro gli eserciti in prestito; di più
Articolo successivoClassifiche Power UEFA Champions League: il Manchester United lotta contro l’Atletico Madrid; Il Chelsea scavalca il Bayern