Home Technologia Palme da flamenco | Una macchina riproduce le palme da flamenco

Palme da flamenco | Una macchina riproduce le palme da flamenco

101
0

Un gruppo di studenti del 4° ESO di IES Almuniaa Jerez de la Frontera (Cadice), hanno progettato e costruito, con materiali riciclati una macchina che replica il suono di palme da flamenco.

Con questo progetto hanno vinto il primo premio al Concorso Giovani Ricercatori, indetto dall’Ateneo de Jerez e cercano finanziamenti per mostrare l’ingegno in Expo della gioventù di Barcellona nel 2023una fiera internazionale della ricerca che si terrà a Barcellona nell’aprile 2023.

Un progetto scolastico sugli artisti di flamenco è stato il germe di questo prototipo che funge da omaggio quelli che battono le mani nei dipinti di flamenco, gli “invisibili” all’interno di questo giondo art.

Città fiamminga

“Jerez è una città molto flamenco dove molte famiglie lo vivono giorno dopo giorno, ma altri non lo sanno o hanno un’idea sbagliata”, dice. Kiko Moya Malenoinsegnante di musica presso l’IES Almunia de Jerez, che ha deciso di “avvicinare quella realtà agli studenti”.

Nel flamenco, sottolinea, “i protagonisti sono solitamente ballerini, cantanti e persino chitarristi, ma quelli che seguono il ritmo con i loro applausi finiscono per essere grande invisibile“.

Vedi anche:  Realme C33 nei negozi a meno di 150 euro

Gli studenti hanno quindi avviato un progetto di ricerca in cui hanno potuto parlare con alcuni di questi battagli, noti e anonimi, per rendere loro finalmente “un omaggio” con questa macchina che replica i loro suoni e che hanno sviluppato con l’aiuto di Miguel Ángel Martín, professore di tecnologia.

Materiali riciclati

Il suo prototipo, realizzato con materiali riciclati Come il cartone oi fogli di legno, funziona con un motore passo-passo che invia impulsi elettrici all’azionamento e fa muovere un asse composto da dischi e camme. Questi sono quelli che scandiscono il ritmo delle dieci bacchette che lo compongono e fanno suonare ciascuna di esse come un battito di mani per bulerías in tutte le sue varianti.

“La macchina segue perfettamente il ritmo”, assicura l’insegnante di musica, che chiarisce che questa creazione è simile a Carmenuno strumento musicale automatico percussioni di flamenco inventato dal sivigliano Ignacio Rodriguez Linares.

Aarón Reina e Cristina Fernández, insieme a Isabel Silva e Pablo Flores, sono stati gli studenti che hanno proseguito con il progetto, ideato nelle classi di Musica e Tecnologia del 4° ESO.

Vedi anche:  Panasonic MULTISHAPE - sistema di personal care

calibrazione costante

“Farlo partire Non è stato facile“, afferma Aarón Reina, sottolineando che “la cosa più costosa è stata passare dagli spartiti alla macchina e calibrarla costantemente”.

Sia Aarón che Cristina continuano a lavorare, consigliati dai loro due insegnanti, per migliorare la loro macchina e perfezionare il meccanismo che la fa seguire il ritmo di qualsiasi canzone di flamenco.

Cerco finanziamento

“C’è ancora molto da migliorare. Vogliamo includere a insonorizzator per il motore, aggiungi le camme in 3D per renderle più precise e un meccanismo che semplifichi la messa a punto del manufatto”, elenca Cristina.

Ora l’istituto è alla ricerca di finanziamenti per partecipare all’Exporecerca Jove di Barcellona nel 2023 e per poter coprire le spese di viaggio e alloggio per Aarón e Cristina e la spedizione della macchina a Barcellona, ​​necessaria per poter partecipare in questa fiera internazionale della ricerca che può essere un catalizzatore per il futuro di questi giovani inventori.

Articolo precedenteQuesta è la gamma di batterie per esterni River 2, di EcoFlow
Articolo successivoQuesto è l’annuncio di Pokémon Scarlet e Purple girati in Spagna
Un appassionato di viaggi. Giornalista e bevitore di caffè. Web evangelist e fanatico della birra da sempre, ma anche appassionato di cultura pop!