Home Economia Oro, argento e palladio: nemmeno con l’inflazione e le tensioni geopolitiche sull’Ucraina...

Oro, argento e palladio: nemmeno con l’inflazione e le tensioni geopolitiche sull’Ucraina vengono incoraggiate

145
0

Ebbene sì, chi stava per dire con l’inflazione alle stelle a livelli che non si vedevano da decenni e con tutte le nuvole che si vedono in lontananza, il rifugio sottostante per eccellenza non sarebbe stato in grado di salire. Vedere per credere.

Analisi tecnica
NESSUN SEGNALE
NESSUN SEGNALE

se ne è sempre parlato dell’oro come bene rifugio per eccellenza contro l’inflazione e contro ogni tipo di incertezza per i mercati. Se i mercati azionari affondavano, l’oro aumentava, se scoppiava anche una guerra. Ma per circa un anno e mezzo questo ha fatto orecchie da mercante a quasi tutto. Nemmeno i tamburi di guerra prima dell’a Invasione russa dell’Ucraina sembra svegliarlo. E chi dice che l’oro dice molti altri metalli preziosi come l’argento. Il palladio è uno dei pochi che si salva perché anche il platino soffre.

Vedi anche:  La Cina a sostegno delle IPO, delle quotazioni all'estero delle sue società

Quanto alle ultime notizie della settimana sui mercati, segnaliamo i commenti, questo mercoledì, di Jerome Powell, presidente della Federal Reserve (Fed). Questo ha stretto ancora di più la chiave della politica monetaria, annunciando un aumento del tasso a marzo e avvertendo anche che ridurrà il suo saldo più veloce rispetto alle precedenti occasioni. Dopo questo incontro, l’oro accumula una caduta di oltre il 3% e l’argento del 5%.

Di seguito analizziamo alcuni dei cosiddetti metalli preziosi:

ORO

Sembrava che sì, poteva essere quello buono. Tuttavia, il ‘metallo prezioso’ è tornato al ribasso nelle ultime due sessioni, allontanandosi così dall’importante resistenza dei massimi di novembre ($1.877). Quindi abbiamo di nuovo un altro nuovo massimo minimo che continua l’impeccabile successione di massimi in calo dall’agosto 2020, quando ha poi fissato i massimi storici a $ 2.075. Sotto, Sul lato del supporto, abbiamo un range compreso tra 1.675$ e 1.685$ in cifre tonde..

Vedi anche:  Gli scambi di Wall Street sono contrastanti tra la follia tecnologica

Da cui ne consegue che ogni possibilità di finire per rompere al rialzo avviene perché una volta per tutte il prezzo è capace di battere ad un certo punto l’impeccabile susseguirsi di massimi più bassi. Fatto che dura da circa un anno e mezzo.

oro280122
Grafico settimanale dell’oro (XAU-USD)

D’ARGENTO

Il fratellino di Gold si sta avvicinando pericolosamente a un importante supporto a I $ 21,40- $ 21,60: la base del lato impeccabile per cui il prezzo si è spostato dall’estate del 2020, quando il prezzo ha raggiunto $ 28,83. Sopra la zona di controllo è facile vedere i 30 dollari (i massimi del 2020 e del 2021). E così abbiamo l’argento, che si sposta ancora e ancora nella parte laterale.

È fondamentale che la base del laterale non sia forata, a candele settimanali e in modo lasco, poiché da quel momento si attiverebbe un importante segnale di debolezza. E lo sappiamo per esperienza quando un lato largo si rompe la cosa normale è che assistiamo ad un importante correttivo che duri nel tempo.

pla280122
Grafico settimanale argento (XAG-USD)

PALLADIO

A differenza degli altri due metalli, ha un background impeccabile, o trend rialzista primario. Recentemente ha superato la linea guida ribassista che accomuna ognuno dei massimi decrescenti da luglio, polverizzando anche l’importante resistenza che presentava a 2.200 dollari/oncia. Ora un riferimento di supporto più immediato. In ogni caso, ciò che è veramente importante è che l’attuale struttura dei prezzi è caratterizzata dal fatto di costruire impeccabili minimi e massimi crescenti di medio-lungo termine e questo è ciò che dovrebbe davvero importarci. Quindi non cade.

pa280122
Grafico settimanale – Futures palladio continuo (PA)
Articolo precedenteLa Premier League cambia le regole di rinvio del COVID-19 dopo che Arsenal-Tottenham ha riprogrammato le proteste
Articolo successivoAttenzione agli screenshot nelle chat segrete: Facebook Messenger cambia le regole