Home Economia Optimistic Metro vede una crescita superiore alle attese

Optimistic Metro vede una crescita superiore alle attese

143
0

Grazie alla combinazione tra l’aumento dell’inflazione e una forte ripresa nel settore della ristorazione, la metropolitana sta vivendo un trimestre migliore del previsto. Il grossista di servizi di ristorazione sta quindi alzando le sue prospettive finanziarie.

Terzo trimestre forte

Sulla base di un forte terzo trimestre, Metro prevede una crescita del 17% al 22% per l’intero anno finanziario 2021-2022. Finora, la crescita prevista era compresa tra il 9% e il 15%. L’utile operativo (ebitda) aumenterà di 150 a 203 milioni di euro. La direzione conclude questo sulla base della combinazione di inflazione in aumento e forte slancio nel settore dell’ospitalità.

Tuttavia, anche il grossista di servizi di ristorazione è cauto: un’ulteriore escalation della guerra in Ucraina e/o ulteriori sanzioni potrebbero avere un impatto negativo sul business. Il 10 agosto la società pubblicherà i risultati del terzo trimestre. La recente vendita delle attività belghe non influirà sui risultati finanziari di questo anno finanziario, aggiunge la società.

Vedi anche:  Forti guadagni per lo Ibex 35, che recupera quanto perso dopo l'invasione dell'Ucraina

Nessuna notizia sul Belgio

Il 15 giugno, Metro ha annunciato di aver venduto la sua divisione belga alla società immobiliare lussemburghese Bronze Properties ea uno specialista in ristrutturazioni, GA Europe. Nel frattempo, sembra che sia principalmente l’imprenditore tedesco Wolf Waschkuhn a subentrare, con la sua società di ristrutturazione Square One.

Si dice che Metro abbia dato agli acquirenti una dote di 150 milioni di euro. Per il momento, i negozi belgi potrebbero continuare a utilizzare i marchi esistenti e le private label del gruppo. Siamo ancora in attesa di notizie su piani più concreti da parte dei buyer.

Articolo precedenteLa sterlina ripercorre i suoi recenti ribassi, incoraggiata dalla notizia delle dimissioni di Johnson
Articolo successivoIl bitcoin consolida i 20.000, ma gli istituzionali restano ribassisti nelle ‘cryptos’