Home Technologia OnePlus presenta il potente ‘smartphone’ OnePlus 10T5G

OnePlus presenta il potente ‘smartphone’ OnePlus 10T5G

69
0

uno in piùuna società di telefonia mobile, ha appena presentato l’ultimo dispositivo “premium” del marchio a New York City, il OnePlus 10T5Ginsieme alla nuova generazione del suo sistema operativo di punta: OxygenOS 13

“Siamo incredibilmente entusiasti di aver lanciato OnePlus 10T5G e OxygenOS 13 con la nostra community a New York City”. Pietro Lau, fondatore di OnePlus. “OnePlus 10T porta le prestazioni veloci e fluide del nostro marchio a un livello superiore a un prezzo estremamente competitivo. Da parte sua, il Sistema operativo ossigeno 13 Consente al nostro sistema operativo di fare un passo avanti grazie al suo design senza carico e alle nuove funzionalità richieste dai nostri utenti, come una migliore selezione di schermi sempre attivi”.

Prestazione

Questa è una delle caratteristiche più eccezionali dell’apparecchiatura grazie alla combinazione di un ottimo processore, un sistema di raffreddamento ampio e potente e una ricarica super veloce, tra le altre caratteristiche.

Integra la piattaforma mobile Snapdragon 8+ Gen 1 che offre velocità CPU e GPU più elevate con maggiore efficienza, fino a 16 GB di RAM LPDDR5 e il sistema di raffreddamento più avanzato e potente mai visto in un dispositivo OnePlus. Insieme, queste tecnologie consentono di eseguire azioni quotidiane intense in modo rapido e più a lungo. Il sistema consente di avere più di 35 applicazioni sospese in background contemporaneamente per passare da una all’altra molto rapidamente.

Vedi anche:  Google lancia a Madrid il suo cloud per l'Europa meridionale

ricarica super veloce

Grazie alla sua compatibilità con SUPERVOOC Endurance Edition 150W, il modello consente di dedicare meno tempo legato a una presa e più tempo all’utilizzo del dispositivo. Ricarica completamente la batteria (4.800 mAh) in 19 minuti. È in grado di fornire la carica di energia equivalente a un’intera giornata in 10 minuti.

Integra una serie di tecnologie come il Battery Health Engine che prolunga la vita utile e preserva la capacità della batteria del dispositivo. Dispone di due moduli di ricarica anziché uno, per gestire maggiore velocità, sicurezza, efficienza e meno calore.

connettività

Un totale di 15 antenne costituiscono il sistema di antenne 360 ​​di OnePlus 10T che fornisce segnali Wi-Fi e mobili potenti indipendentemente da dove viene utilizzato il dispositivo. La funzione Smart Link funziona in combinazione con il sistema di antenne per migliorare i segnali e la velocità di upload, specialmente nelle aree con alti livelli di congestione della rete.

Vedi anche:  Questo è lo "smartphone" X8, di Honor

Progettare ed esporre

Presenta una costruzione unibody offerto nelle combinazioni di colori Moonstone Black e Jade Green.

Uno schermo di 6,7 pollici copre la parte anteriore e offre un’esperienza visiva ottimale con una frequenza di aggiornamento adattiva di 120 Hz che aiuta anche a preservare meglio la durata della batteria per prolungare la durata della batteria con una singola carica. Il display è certificato HDR10+ e supporta nativamente il colore a 10 bit.

sistema di telecamere

Include un sistema a tre telecamere sul retro, dominato dal sensore Sony IMX766 da 50 MP con stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS), Nightscape 2.0 e prestazioni HDR migliorate, in condizioni di scarsa o intensa luce.

La fotocamera principale da 50 MP si completa con un ultra grandangolare con un campo visivo di 119,9° e un obiettivo macro che consente rispettivamente di rimpicciolire e ingrandire.

Sistema operativo ossigeno 12.1

Viene fornito preinstallato con OxygenOS 12.1 basato su Android 12 e riceverà tre aggiornamenti Android principali e quattro anni di aggiornamenti di sicurezza.

Prezzo e disponibilità

Sarà in vendita il 25 agosto con un prezzo da 699€. Sarà disponibile per la prevendita da oggi 3 agosto.

Articolo precedenteTrasferimento di Marc Cucurella: perché il Chelsea sarebbe perfetto per il difensore del Brighton
Articolo successivoL’OPEC+ accetta un leggero aumento della produzione di 100.000 barili al giorno