Home Sport Obiettivo del Real Madrid Aurelien Tchouameni: come il Monaco si sposa con...

Obiettivo del Real Madrid Aurelien Tchouameni: come il Monaco si sposa con i vincitori della Champions League

157
0

Il Real Madrid non è tornato da Parigi con il suo principale obiettivo di trasferimento Kylian Mbappé, ma i campioni d’Europa potrebbero ancora essere in procinto di aggiungere uno dei talenti francesi più richiesti alla loro rosa con il centrocampista dell’AS Monaco Aurelien Tchouameni sull’orlo del passaggio a Spagna. Secondo Fabrizio Romano di CBS Sports, il 22enne e il suo agente hanno concordato verbalmente il cambio lo scorso fine settimana prima che i Los Blancos battessero il Liverpool 1-0 e conquistassero il loro 14esimo titolo di UEFA Champions League con la priorità dei giganti spagnoli Tchouameni quest’estate. E Sono in corso le trattative tra i due club per finalizzare una mossa.

Il Real ha ora migliorato la sua offerta per l’ex giocatore dei Girondins de Bordeaux a circa $ 86 milioni più componenti aggiuntivi mentre cerca di battere il Paris Saint-Germain che sta anche spingendo per la firma del nazionale francese con Mbappe che gioca un ruolo chiave dopo aver recentemente snobbato l’interesse degli uomini di Carlo Ancelotti. Se dovesse unirsi, i giganti della Liga aggiungeranno Tchouameni a Eduardo Camavinga come giovani centrocampisti francesi che si sono uniti ai Los Blancos negli ultimi 12 mesi, dando loro due dei migliori giovani talenti di centrocampo del mondo dietro a un sempreverde Luka Madric, il serial winner Toni Kroos e un discreto Casemiro.

La necessaria rigenerazione di questa squadra del Real è stata una questione urgente per mesi indipendentemente dall’arrivo di Mbappe con il centrocampo probabilmente l’area che ha più bisogno di ringiovanimento dato che l’età combinata di Modric, Kroos e Casemiro è di quasi 100 anni. Con questo in mente, Tchouameni è l’aggiunta perfetta a questo gruppo al fianco di Camavinga visto quanto sia completo un talento già a soli 22 anni e la coppia potrebbe finire per succedere al mitico croato e al decorato tedesco al fianco di Casemiro.

L’uomo di Rouen è uno dei talenti più brillanti emersi dal Monaco dai giorni inebrianti del trionfo della Ligue 1 2016-17 e della corsa in Champions League che li ha resi momentaneamente i beniamini della scena calcistica europea. Non ci volle molto perché quella squadra venisse attaccata dai club più ricchi d’Europa con artisti del calibro di Mbappe, Bernardo Silva, Fabinho, Tiemoue Bakayoko, Thomas Lemar e Benjamin Mendy, tutti eliminati dai rivali continentali e nazionali di Les Monegasques, il che ha portato ad alcuni anni magri allo Stade Louis II mentre cercavano di ricostruire.

Vedi anche:  Pronostici Udinese-Lazio, quote, come guardare, live streaming: 20 febbraio 2022 Scelte degli esperti della Serie A italiana

Quegli anni magri sono finiti, tuttavia, e Tchouameni è emerso come il talento di punta quando il Monaco è tornato in Champions League, e sotto Niko Kovac prima e ora Philippe Clement, si è esibito costantemente e si è guadagnato un posto nella nazionale francese squadra sotto Didier Deschamps. Ora il ciclo è destinato a ripetersi poiché il Monaco si sta preparando per un enorme interesse per Tchouameni da mesi e la spinta del PSG per ingaggiarlo quando il famoso talent spotter Luis Campos arriva al Parc des Princes ha contribuito a far salire il prezzo che, a sua volta, aiutare la ricostruzione di Paul Mitchell dopo che Tchouameni è stato inevitabilmente venduto questa estate.

La tentazione con l’imponente numero 8 è di presumere che prosperi sull’aspetto fisico del gioco, ma la verità è che è tecnicamente impressionante e può mostrare molto meglio le sue abilità a tutto tondo quando non è necessario per ancorare il centrocampo. Forse il modo migliore per capire tutto quello che ha da offrire è che in Ligue 1 nessun centrocampista ha intercettato più passaggi dei 3,10 di Tchouameni ogni 90 minuti, mentre è anche 12° tra i centrocampisti per tocchi ogni 90 (categoria sbilanciata ai vertici da PSG i cui centrocampisti occupano tre dei primi quattro posti in classifica) e il decimo nei recuperi palla. Insomma, fa tutto.

Basandosi solo sull’età, sarebbe logico che Casemiro sopravviva a Modric e Kroos nell’XI titolare del Real a meno che non venga venduto e ciò significa che Tchouameni e Camavinga potrebbero potenzialmente occupare gli altri due posti da titolare davanti al brasiliano in un duro 4-3- 3 forme. La star monegasca negli ultimi tempi si è distinto grazie al suo approccio all-action e si è mostrato ugualmente abile nel segnare, creare e usare la sua forza con due gol e un assist nelle ultime tre partite della stagione della Ligue 1 per garantire che il principato la squadra ha raggiunto i playoff dell’UCL.

Vedi anche:  Pronostici Atalanta-Sampdoria, pronostici, come guardare, live streaming: 13 agosto 2022 Pronostici Serie A italiana

Data la capacità di Federico Valverde di giocare in mezzo o fuori dall’esterno e Karim Benzema che compirà 35 anni entro la fine dell’anno, Tchouameni e Camavinga insieme danno ad Ancelotti la possibilità di provare anche diverse forme e configurazioni tattiche. come un due davanti con un centrocampo a quattro uomini se dovesse sentire che la squadra ha bisogno di adattare il suo approccio.

Al di fuori di Real e PSG, non ci sono dubbi sul fatto che anche Liverpool o Chelsea avrebbero potuto adattarsi a Tchouameni poiché ha il profilo perfetto in Premier League, anche se l’ex centrocampista del Monaco Bakayoko potrebbe essere servito come ammonimento sul fatto che Tchouameni non era garantito il successo in Inghilterra e il L’acquisizione del Chelsea ha perso anche il terreno cruciale dei Blues. Supponendo che completi il ​​suo trasferimento al Santiago Bernabeu, Tchouameni avrà bisogno di tempo per dormire e Ancelotti potrebbe optare per un approccio graduale che ha fatto miracoli con Camavinga, ma assicurarlo ora è un’accorta pianificazione della successione da parte del Real. Dato che anche l’elemento finanziario non è vicino ai livelli richiesti per sbarcare Mbappé prima che prolungasse la sua permanenza a Parigi, ci saranno anche ulteriori fondi che consentiranno ai re continentali di continuare la loro tanto necessaria ricostruzione quest’estate.

Anche se perdere Mbappe significa che il Real non ha ottenuto il suo headliner, non c’è dubbio che Tchouameni sia un affare scaltro, il tipo di lavoro pratico di cui ogni top team ha bisogno per rimanere ai livelli d’élite. Quando la mossa sarà completata, il Real avrà una parte importante del proprio centrocampo del futuro e un erede pronto a subentrare a centrocampo una volta che Modric e Kroos inizieranno finalmente a rallentare. Non male come premio di consolazione.

Articolo precedenteSerie A: Walter Sabatini, l’uomo dietro la grande fuga dalla retrocessione della Salernitana
Articolo successivoAcerinox abbandona i colloqui ed esclude una possibile fusione con Aperam