Home Sport Notizie di trasferimento Serie A: Nani al Venezia, l’infortunio di Fikayo Tomori...

Notizie di trasferimento Serie A: Nani al Venezia, l’infortunio di Fikayo Tomori rafforza le esigenze di difensore centrale del Milan, altro

110
0

Un’altra settimana di attività di trasferimento sta volgendo al termine in Italia, ma non senza una sorpresa quando l’ex veterano dell’Orlando City e leggenda portoghese Nani ha accettato di passare al Venezia FC fino alla fine della stagione. Sabato dovrebbe allenarsi con i suoi nuovi compagni di squadra per la prima volta sotto la guida dell’allenatore Paolo Zanetti in quella che potrebbe rivelarsi una mossa affascinante del club di proprietà americana, dopo l’acquisto di successo di Gianluca Busio in estate, che è nel nel bel mezzo di una prima stagione di successo in Serie A.

Facciamo il giro della lega con altre voci e trame di trasferimento degne di nota:

Vuoi saperne di più dal gioco del mondo? Ascolta sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast di calcio quotidiano della CBS dove ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

Il difensore centrale dell’occhio del Milan

L’infortunio al menisco di Fikayo Tomori subito contro il Genoa in Coppa Italia è stata senza dubbio la notizia più importante della settimana. L’ex difensore centrale del Chelsea dovrebbe saltare almeno quattro settimane, il che significa che salterà una partita cruciale contro la Juventus (23 gennaio, Paramount+) e il derby di Milano contro l’Inter (6 febbraio, Paramount+). Il bug dell’infortunio ha colpito duramente il Milan se si tiene conto dell’infortunio all’ACL di fine stagione di Simon Kjaer. La caduta di Tomori mette sotto pressione il club per trovare un sostituto il prima possibile.

La leggenda del club e direttore tecnico Paolo Maldini stava già cercando un giocatore in quella posizione, ma l’infortunio di Tomori potrebbe aver cambiato ancora una volta i piani. Il Lille ha chiarito che il 22enne difensore centrale olandese Sven Botman non è cedibile quest’inverno, poiché ha già rifiutato 40 milioni di euro dal Newcastle. Con Botman non un’opzione immediata, i rossoneri cercheranno un difensore che serva quasi da cerotto per i prossimi sei mesi, per poi puntare a un vero obiettivo in estate, con Botman come obiettivo principale. Il nome principale in esame è Eric Bailly del Manchester United. La squadra di Premier League è disposta a prendere in considerazione un prestito di sei mesi. Un accordo per Abdou Diallo del PSG, invece, sembra improbabile. Il Milan dovrà agire in fretta e prendere una decisione nei prossimi giorni.

Vedi anche:  Champions League: la tattica di Diego Simeone fallisce contro il Manchester City poiché la difesa prima diventa solo difesa

Shevchenko ufficialmente fuori al Genoa

L’ex grande rossonero Andriy Shevchenko ha visto il suo Genoa in difficoltà a San Siro negli ottavi di finale di Coppa Italia giovedì. La squadra non ha giocato male ed è andata in vantaggio per 73 minuti fino a quando il pareggio di Olivier Giroud ha cambiato l’aspetto della partita poiché la squadra di casa aveva bisogno di tempi supplementari per ottenere una vittoria per 3-1.

Questo è tutto ciò che ha scritto per Shevchenko, che è il club si è ufficialmente separato sabato. Il posto manageriale si stava facendo più caldo per il leggendario attaccante ucraino e il suo status lavorativo aveva raggiunto lo status di partita dopo partita, ma il risultato di giovedì si è rivelato l’ultima goccia per una squadra che sembra parcheggiata in zona retrocessione al 19° posto con soli 12 punti in 21 partite.

Il Genoa sta già cercando un sostituto con l’ex tecnico dell’Hertha Berlino Bruno Labbadia come nome preferito. Il club ha anche provato a contattare l’ex allenatore del Lione Rudi Garcia, ma non era entusiasta all’idea di allenare una squadra attualmente in pericolo di giocare in Serie B la prossima stagione. Shevchenko è stato assunto a novembre con la speranza di rimanere paziente e migliorare la rosa nella finestra di mercato di gennaio. Presto potrebbe essere senza lavoro senza nemmeno lasciare il segno nel mercato.

L’AS Roma è il club più attivo della Serie A

Il club che ha fatto più affari finora in questa finestra è l’AS Roma di Jose Mourinho. Questa settimana il tecnico portoghese ha acquistato Sergio Oliveira dal Porto in prestito fino a fine stagione. Il club italiano avrà anche un’opzione di 13,5 milioni di euro per l’acquisto del giocatore a fine stagione. Oliveira si unisce ad Ainsley Maitland-Niles come secondo centrocampista acquisito nella finestra di gennaio. Allo stesso tempo, Gonzalo Villar e Borja Mayoral hanno lasciato il club per passare al Getafe in prestito fino a fine stagione come richiesto dallo “Special One”, che non è riuscito a trovare il modo di inserirli nella sua rotazione.

La Juventus potrebbe diventare aggressiva

La Juventus sta lavorando per trovare opportunità in questa finestra di mercato in una settimana offuscata dalla sconfitta in Supercoppa contro l’Inter e dall’infortunio all’ACL di fine stagione di Federico Chiesa. I bianconeri cercano opzioni da attaccante, ma non hanno ancora trovato quella giusta. Alvaro Morata non dovrebbe lasciare il club nonostante l’interesse del Barcellona e l’acquisizione di Mauro Icardi dal Paris Saint-Germain sembra molto più complicato del previsto.

Vedi anche:  La sbiadita grandezza di Cristiano Ronaldo è al centro della scena nell'uscita dalla Champions League del Manchester United

Federico Cherubini, direttore sportivo della Juve, è attualmente contattato da vari agenti che offrono attaccanti. Maxi Gomez del Valencia e Sardar Azmoun dello Zenit San Pietroburgo sono tra alcune delle potenziali opzioni, ma non sembrano essere adatte alla squadra di Massimiliano Allegri. Nel frattempo, l’Arsenal ha recentemente chiesto informazioni sul centrocampista brasiliano Arthur Melo, che sarebbe felice di passare in prestito al club della Premier League fino alla fine della stagione. La Juventus dovrebbe prima trovare un sostituto per farlo accadere. Bruno Guimaraes è un nome nella lista dei club, ma il Lione chiede almeno 40 milioni di euro. Ci sono anche altre possibilità, ma il club dovrà capire se vuole o meno prendere un giocatore per sei mesi.

Il Cagliari minacciato dalla retrocessione cerca il cambio di squadra

Il Cagliari sta lavorando per cambiare roster, per cercare di evitare la retrocessione in seconda divisione. La leggenda uruguaiana Diego Godin ha lasciato il club e ha firmato con l’Atlético Mineiro nel Brasileirão (su Paramount+). Il club è ora alla ricerca di giovani pronti a farsi notare, come Matteo Lovato dell’Atalanta, già partito alla grande nelle prime due partite con un nuovo club.

Partita d’attesa per Vlahovic della Fiorentina

Con la Fiorentina si gioca la partita d’attesa, tutti gli occhi puntati sull’attaccante 21enne Dusan Vlahovic, che non rinnoverà il contratto in scadenza nell’estate del 2023. Prima del 5-2 della Fiorentina sul Napoli negli ottavi di finale 16 di Coppa Italia, il vicepresidente Joe Barone ha chiarito ai giornalisti che il club non ha ancora ricevuto alcuna offerta. Mentre fuori dal campo non è chiaro il suo futuro, in campo Vlahovic non riesce a smettere di segnare, ancora una volta determinante per la vittoria dei viola. Siamo a metà della finestra di gennaio, mancano solo un paio di settimane al termine, il che significa che la prossima settimana sarà fondamentale per Fiorentina e nazionale serbo. Se i club non sono pronti a fare una mossa a gennaio, la sua partenza incombente sarà probabilmente posticipata all’estate, con molti dei migliori club europei che potrebbero essere coinvolti nella gara.

Articolo precedenteNeymar sbattuto dall’ex giocatore del PSG ed esperto Jérôme Rothen: “È meno efficiente e ingrassa quando è fuori”
Articolo successivoEcco come pulire l’interno della lavatrice in modo che sembri nuova