In una gara ad auto-eliminazione Augusto Farfus ha conquistato la prima vittoria stagionale. Yvan Muller ha ora un vantaggio enorme su Priaulx, protagonista di un errore così come Tarquini, ora definitivamente fuori dalla lotta per il Mondiale. Riviviamo insieme le intense emozioni di questa gara che potrebbe aver deciso il campionato.

In partenza Turkington mette pressione a Tarquini ma non riesce a passare, mentre il comportamento del gruppone resta sostanzialmente lineare. Alla Curva 2 Priaulx e Muller si toccano, con l’inglese che riesce a superare il rivale e si porta in sesta posizione. Nella parte mista Muller risupera Priaulx, il quale viene presto attaccato anche da Rob Huff.

Al quarto giro Huff supera Priaulx, il quale commette un errore nel secondo settore e si gira, rimanendo incastrato nella sabbia. Scandaloso il comportamento dello staff della Chevrolet, che esulta pubblicamente vedendo le immagini della vettura di Priaulx nella sabbia.

Al quinto giro Huff attacca e supera Michelisz, passando in sesta posizione. Nel frattempo Nykjaer domina la gara, risultando decisamente più veloce del diretto inseguitore Gabriele Tarquini. Al sesto giro la classifica vede infatti Nykjaer in testa davanti a Tarquini, Turkington, Farfus e Muller. Sesto Huff, davanti a Michelisz, Menu, il buon Dahlgren e l’ottimo O’Young, leader tra i privati.Al settimo giro Farfus supera Turkington per la terza posizione, ed ora il nordirlandese deve vedersela con Muller e Huff.

Appena dopo il sorpasso di Farfus la direzione gara decide di utilizzare la Safety Car; la vettura di Chen è in piena traiettoria e deve essere rimossa. Ironicamente, appena la Safety Car entra in pista, il pilota del Proteam riparte e libera il tracciato.

Alla ripartenza Nykjaer scatta molto bene e rimane in testa; le posizioni non cambiano ma i distacchi sono ormai azzerati. Dopo poche curve Nykjaer commette però un errore clamoroso, uscendo di pista e lasciando la leadership a Tarquini. Farfus sembra però in grado di attaccare l’italiano, mentre Turkington tiene dietro, seppure a fatica, Yvan Muller. Al decimo giro Nykjaer, che era rientrato in settima posizione, commette un altro errore e passa in decima posizione.Alla penultima curva dell’11esimo giro Tarquini commette un grave errore e va a sbattere, questa volta fermandosi per non più riprendere e ponendo fine ai propri sogni iridati. L’italiano lascia in eredità la leadership a Farfus, mentre Turkington si avvantaggia della prudenza di Yvan Muller, il quale può tirare i remi in barca grazie alla protezione di Huff, gregario di lusso.

Al dodicesimo giro i due alfieri del Proteam escono di pista. Per d’Aste si tratta di un’escursione, mentre Hernàndez rimane fermo nella sabbia. A tal proposito, tra gli indipendenti O’Young è in testa davanti ad Engstler, Poulsen, Yanagida e Romanov.Al 14esimo giro Michelisz commette un errore andando largo, lasciando strada a Menu e Dahlgren e rientrando in settima posizione. Henry Ho rimane fermo alla seconda curva e, nonostante le doppie bandiere gialle, Michelisz e Bennani sfiorano la vettura del pilota macanese. La gara viene neutralizzata all’inizio dell’ultimo giro, quando la direzione gara utilizza nuovamente la Safety Car.

La gara finisce dunque senza ulteriori scossoni, con Farfus che coglie la prima vittoria stagionale davanti ad un super Turkington, secondo davanti ad Yvan Muller che prenota la festa per Macao. Quarta posizione per Huff, davanti a Menu, Dahlgren, Nykjaer e Michelisz. Nono Coronel, davanti ad O’Young che vince la classifica riservata agli indipendenti ed incamera 18 punti in questo weekend.

La classifica generale vede ora Yvan Muller in testa con 37 punti di vantaggio su Priaulx. Già fuori dalla lotta iridata Tarquini, a 53 punti dal leader, mentre Huff è a -62 dal compagno di squadra.

Clicca qui per la classifica completa di Gara 2 di Okayama

Nella foto, Augusto Farfus

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

In una gara ad auto-eliminazione Augusto Farfus ha conquistato la prima vittoria stagionale. Yvan Muller ha ora un vantaggio enorme […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wtccfarpor.jpg Okayama – Gara 2: Harakiri di Priaulx e Tarquini, Muller prenota lo champagne per Macao. Farfus, prima candelina stagionale