È terminata la fase preliminare, nella prova conclusiva della WSK World Series di karting, in corso a Sharm el Sheikh. Sul circuito egiziano Ghibli Raceway si sono svolte oggi le manches di qualifica, nelle quali i leader di classifica non sempre hanno confermato le rispettive posizioni di comando. Le Finali di domani si preannunciano perciò estremamente combattute, soprattutto in virtù dei titoli da assegnare nelle quattro classi in lizza.

Kozlinski si inserisce nella lotta tra De Vries e Convers in SKF. La maggiore sorpresa nelle manches della Super KF sono stati i problemi che hanno rallentato i due contendenti al titolo WSK World Series, vale a dire l’olandese Nyck De Vries (Zanardi-Parilla-Vega) e il francese Armand Convers (Kosmic-Vortex-Vega). Il primo, vincitore della manche iniziale, ha poi sofferto dopo un contatto in gara con un altro pilota. Il francese si è fermato per rottura del motore, scendendo così nella seconda metà dello schieramento insieme a De Vries. Chi ha gioito è stato il transalpino Arnaud Kozlinski (CRG-Maxter-Vega), che vincendo le restanti due gare ha ottenuto la pole position per le Prefinali di domani. Al suo fianco partirà l’ascolano Sauro Cesetti (Birel-BMB-Vega), abile oggi nel raccogliere preziosi piazzamenti.

Dreezen è in pole in KZ2, Thonon controlla gli avversari. Il belga Jonathan Thonon (CRG-Maxter-Dunlop), nettamente in testa nella classifica KZ2, ha pensato bene di controllare i propri avversari. La vittoria nelle manches è stata infatti conquistata a turno dall’altro belga Rick Dreezen, dal bresciano Marco Ardigò e dal milanese Riccardo Piccoli (tutti su Tony Kart-Vortex-Dunlop). I primi due partiranno domani in prima fila, con Dreezen in pole, mentre Piccoli e Thonon saranno in seconda linea. La situazione è in evidente equilibrio tra i quattro, che per domani preannunciano una grande sfida.

Varley e la Gatting sfidano il leader D’Agosto in KF2. La KF2 ha visto emergere nettamente una Michelle Gatting (CRG-Maxter-Vega) in splendida forma. La ragazza danese ha vinto d’autorità due gare, duellando con l’inglese Luke Varley (Tony Kart-Vortex-Vega), il quale si è infine imposto nella terza e conclusiva manche. Nello stesso tempo, il leader di campionato Ignazio D’Agosto (Tony Kart-Vortex-Vega) ha dovuto risalire posizioni, dopo essere rimasto attardato al via della prima manche da un contatto con altri piloti. Così il bilancio di fine giornata vede in testa, a pari somma di penalità, Varley e la Gatting, che nella fase finale di domani occuperanno la prima fila dello schieramento. Sarà però l’inglese a partire in pole position, grazie alla  discriminante del miglior risultato delle prove.  D’Agosto, risalito in terza posizione, partirà in seconda fila, con accanto il britannico Jordon Lennox (Birel-BMB-Vega).

Verstappen si conferma in KF3. Il leader della KF3, l’olandese Max Verstappen (CRG-Maxter-Dunlop), si conferma al comando anche in pista: la vittoria in due delle tre manches di oggi lo issa in pole position, conquistata sul filo di lana davanti al giapponese Takashi Kasai (Tony Kart-Vortex-Dunlop). Tra i due, che hanno concluso a pari penalità, ha contato a favore di Verstappen il miglior tempo segnato in prova. In seconda fila sono altri due talenti della categoria, vale a dire il romeno Robert Visoiu (Tony Kart-Vortex-Dunlop) e il calabrese Antonio Fuoco (CRG-Maxter-Dunlop).


Stop&Go Communcation

È terminata la fase preliminare, nella prova conclusiva della WSK World Series di karting, in corso a Sharm el Sheikh. […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wskwsk-301010-01.jpg World Series – Sharm el Sheik, Qualifiche: Salgono in pole position Kozlinski, Dreezen, Varley e Verstappen Jr. Domani le finali