A sette giorni dalla fine del campionato, che si concluderà sulle strade svizzere del Rally du Valais del prossimo weekend, è già tempo di guardare alla nuova stagione per gli uomini della Eurosport Events, che sono al lavoro da mesi per compilare il calendario 2014.

Sicuramente rimarrà invariato il numero delle gare, dodici, mentre la composizione delle nazioni coinvolte nel progetto potrebbe subire qualche importante modifica. A rischiare molto è l’Italia, con il Rally di Sanremo che potrebbe restare fuori dalla serie dopo i problemi economici riscontrati durante l’ultima edizione, che si sono risolti solo qualche settimana prima del via della gara. Tra le conferme – oltre ai capisaldi rappresentati da Barum, Ypres e “Giru” de Corse – dovrebbe esserci la tradizionale apertura in Austria (Janner Rallye) seguita dalla Lettonia, forte di un contratto triennale recentemente firmato con Eurosport Events.

La vera novità sarà il ritorno del Rally “Circuit of Ireland”, che si svolgerà il 18 e 19 aprile, due anni dopo la fugace apparizione nella serie intercontinentale, non proseguita in futuro per problemi economici degli organizzatori. Ora, grazie allo sforzo di Bobby Willis (direttore della gara), il campionato europeo potrà calcare gli asfalti irlandesi delle contee di Down e Antrim – situate nei pressi di Belfast – grazie all’accordo con gli uomini di Eurosport. “Il nostro team composto da quasi settecento volontari è estremamente orgoglioso ed entusiasta di far parte del calendario europeo” ha dichiarato Willis. “La nostra è la seconda gara più antica del mondo, il nostro obiettivo è che il motorsport rappresenti un volano per l’economia nazionale”.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

A sette giorni dalla fine del campionato, che si concluderà sulle strade svizzere del Rally du Valais del prossimo weekend, […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/11/big2_Kopecky_Irl_25.jpg ERC – Nel calendario 2014 torna il “Circuit of Ireland”