Il suo nome era finito sotto la luce dei riflettori per le prestazioni sfoderate nel finale della scorsa stagione, con il podio a Sanremo e la vittoria al “Valais”. Ora Esapekka Lappi sembra maturo per affrontare il campionato europeo nelle vesti di prima guida del team Skoda Motorsport.

Il giovane finnico ha infatti trionfato nel weekend al Rally di Lettonia, secondo appuntamento della serie targata Eurosport Events, che ha battuto la concorrenza di altri due giovani talenti del panorama mondiale. Vasily Gryazin (Ford Fiesta S2000) ha concluso la gara di casa con un ritardo di poco superiore ai 30” nella gara di casa, dopo aver spaventato tutti nella prima giornata con una partenza sprint. Decisamente più lontano Craig Breen (Peugeot 207 S2000) che, in attesa di debuttare su una World Rally Car al Rally di Svezia, si è regalato il terzo gradino del podio nel giorno del suo compleanno (24 anni). Il ritiro di Bryan Bouffier (Citroen) nella prima giornata ha dato spazio a Kajetanowicz (Ford) e Wiegand (Skoda), rispettivamente quarto e quinto ma con due prove senza acuti.

Tante le vetture S2000 iscritte alla gara – particolarmente difficile per tutti gli equipaggi – ma sono i protagonisti del campionato Produzione a completare la top ten. Vorobjvos si è imposto davanti a Pushkar e Travnikov (tutti e tre su Mitsubishi), nona posizione assoluta per Samuitis (Mitsubishi) davanti a un grandissimo Jan Cerny (Peugeot 208 R2). Il giovane driver ceco ha conquistato la prima posizione tra gli Junior, con un vantaggio di 18” sul finnico Immonen (Citroen) e 55” sul norvegese Kristiansen (Skoda). Andrea Crugnola e Michele Ferrara (Peugeot) hanno concluso la gara in quinta posizione di classe, nonostante un ritardo di oltre 5 minuti, mentre Fabio Andolfi e Andrea Casalini (Peugeot) hanno terminato la due giorni di gara in nona posizione di classe. “Bravi Andrea (Crugnola) e Michele (Ferrara)” ha commentato a caldo Marco Tempestini, team principal del team Napoca e pilota di una Ford Fiesta R5 (ritiro dopo 4 speciali). “Alla prima gara su neve hanno conquistato punti importanti per la classifica”. Il prossimo appuntamento della serie europea è previsto per fine marzo – dal 28 al 30 – con il Rally Acropolis in Grecia. Lì dovrebbe debuttare la nuova Peugeot 208 T16 (affidata a Breen e Abbring), mentre per vedere all’opera gli Junior bisognerà attendere il 19 aprile con il “Circuit of Ireland”.

Classifica (Top Ten)

  1. Lappi/Ferm – Skoda Fabia S2000 – 2:13:11”5
  2. Gryazin/Chumak – Ford Fiesta S2000 – a 34.7
  3. Breen/Martin – Peugeot 207 S2000 – a 1:36.8
  4. Kajetanowicz/Baran – Ford Fiesta R5 – a 2:35.5
  5. Wiegand/Christian – Skoda Fabia S2000 – a 3:16.1
  6. Vorobjovs/Malnieks – Mitsubishi Lancer EVO X – a 5:42.6
  7. Pushkar/Mishyn – Mitsubishi Lancer EVO X R4 – a 6:50.8
  8. Travnikov/Bashmakov – Mitsubishi Lancer EVO IX R4 – a 7:15.9
  9. Samuitis/Ramunas – Mitsubishi Lancer EVO X R4 – a 7:23.2
  10. Cerny/Kohout – Peugeot 208 R2 – a 8:37.2

Luca Piana

 


Stop&Go Communcation

Il suo nome era finito sotto la luce dei riflettori per le prestazioni sfoderate nel finale della scorsa stagione, con […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/02/1780725_593811410696887_1767449554_n.jpg ERC – Lettonia, Finale: Lappi beffa Gryazin. Junior a Cerny, quinto Crugnola.