Il Campionato Italiano velocità Montagna arriva in Puglia per la 57^ Coppa Selva di Fasano, l’ottavo appuntamento della serie tricolore ACI particolarmente accesa ed interessante.

La corsa brindisina, valida anche per il Trofeo Italiano Velocità Montagna sud, è un classico della velocità in salita e gli organizzatori della Egnathia Corse, come di consueto arricchiscono sotto molti aspetti l’evento sportivo.

Il tracciato è il classico della Fasano Selva in tutto il suo fascino fatto di molteplici caratteristiche, di insidie e difficoltà, lungo i 5.500 metri che dalle porte della città conducono in mezzo alla fresca e caratteristica Selva, apprezzata località di villeggiatura, lungo una pendenza media del 4,7%, coprendo un dislivello di 257 metri.

Sarà occasione per allungare in classifica assoluta per il trentino Christian Merli con l’Osella PA 2000 Honda di gruppo E2/B, la biposto che sull’impegnativo tracciato può offrire un’ottima agilità ed una ideale aerodinamica al driver Vimotorsport, a cui manca un successo a Fasano. Ma i riflettori saranno ancora puntati sul padron di casa Francesco Leogrande, vincitore dell’dizione 2013, che ha riconfermato la scelta della potente Osella FA 30 Zytek da 3000 cc. di gruppo E2/M, con cui l’alfiere della Fasano Corse ha raggiunto un ottimo feeling sulle strade amiche. Vorrà senz’altro fare da terzo incomodo Domenico Scola, il giovane cosentino della Jonia Corse, che con l’Osella PA 2000 sa rivelarsi insidioso su ogni terreno, per cui userà la sua conoscenza del tracciato per puntare in alto. Tra le monoposto il trentino Adolfo Bottura sarà in cerca di nuovi punti per allungare in vetta al gruppo con la Lola Zytek F.3000.

Sempre tra le biposto E2/B nella classe regina arrivano a Fasano due esperti siciliani della Catania Corse come il ragusano Giovanni Cassibba impegnato nello sviluppo della Wolf CLW motorizzata Mugen, oltre al trapanese Vincenzo Conticelli sempre incisivo ad ogni presenza con la Osella PA 30 Zytek. Per la classe E2/B 1600 Fasano è una gara che piace al potentino Achille Lombardi che punterà sull’agilità della sua Radical SR4 per accumulare punti preziosi, ma il trentino Diego Degasperi dimostra a suon di tempi come aumenti sempre più il suo feeling con la versione Pro sport della biposto inglese.

Ottavo round di C.I.V.M. e settima ripresa del duello per il gruppo CN tra il sardo Omar Magliona ed il calabrese Rosario Iaquinta, entrambi ben coadiuvati dalle Osella PA 21/S EVO Honda. L’alfiere CST Sport ed il portacolori Scuderia Vesuvio, hanno vinto sei salite di gara a testa e sono appaiati in vetta al gruppo per numero di punti validi. A fare da ago della bilancia torna l’under trapanese Francesco Conticelli, anche lui sulla Osella PA 21 EVO, con cui a Fasano si è sempre ben comportato.

In gruppo GT sarà al via l’ammirata Ferrari 458 del leader padovano Roberto Ragazzi, il driver di Superchallenge seppur con il pieno di punti in tasca non ha voluto rinunciare al fascino della corsa pugliese. Il siracusano Ignazio Cannavò ha un conto aperto con la sfortuna ed a Fasano cercherà certamente il riscatto al volante della Lamborghini Gallardo della Eurotech Engineering che ben si addice soprattutto alla parte più tecnica del percorso. Al via anche il driver di casa Vito Pace con la Porsche 911, su Porsche 996 anche il driver Apulia Corse Amilcare dell’Aquila, mentre sul fronte Ferrari continua a recuperare terreno Luigi Perchinunno con la F 430 e dalla Calabria arriva Ivan Fava con la 360. In gruppo E1 con l’assenza del leader teramano Marco Gramenzi, il bolognese Fulvio Giuliani attaccherà la vetta con la Lancia Delta EVO ed il rientrante partenopeo Piero Nappi, dopo la parentesi americana alla Peaks Peak, con la Ferrari 550 non si risparmierà su un percorso dove sempre è emerso con abilità e tenacia, per tornare al vertice di categoria.

Nella classe 1600 del gruppo E1 sono concentrati gli ospiti “Vip” della corsa, tra cui per lo sport spicca senz’altro il centauro ascolano Romano Fenati protagonista della Moto 3 del Motomondiale, che proverà l’ebbrezza di competere con due ruote in più a disposizione, oltre a Stefano Desideri già calciatore di successo in seria A.

Anche in gruppo N c’è stato a Trento un cambio in vetta, ora al comando c’è l’altoatesino Armin Hafner su Mitsubishi Lancer, al quale servono punti utili per allungare sull’arrembante Cosimo Rea che dimostra sempre meglio la sua confidenza con la Citroen Saxo – Tramonti Corse.

Classifiche C.I.V.M.: Assoluta: 1. Merli, punti 102,5; 2. Faggioli 95; 3. Scola 52;4. Magliona 47,5; 5. Iaquinta 41,5. Gruppo Racing Start RS: 1. Scappa 120; 2. Chiavaroli 60; 3. Fiabane 35;4. Pomozzi 32; 5. Angelini 30. Racing Start RSTB: 1. Pezzolla 110; 2. Montanaro 105; 3. Tacchini, 65,5; 4. Marchesani 42; 5. Mercati 16. Gruppo N: 1. Hafner 77,5; 2. Rea 71,5; 3. Ligato 57; 4. Regis 48; 5. Migliuolo 36,5. Gruppo A: 1. Bicciato 82; 2. D’Amico 78; 3. Parlato 37,5; 4. Pedroni 29,5; 5. Scarafoni 24,5. Gruppo E1: 1. Gramenzi 75; 2. Giuliani 71; 3. Nappi 66,5; 4. Di Giuseppe 44,5; 5. Chirico 38,5. Gruppo GT: 1. Ragazzi 120; 2. Cannavò 73; 3. “The Climber”, 47,5; 4. Jarach 41; 5. Frijo 31. Gruppo CN: 1. Iaquinta e Magliona 107,5; 3. Conticelli F. 64,5; 4. Capucci 36; 5. Corona 31. Gruppo E2/B: 1. Merli 105; 2. Faggioli 95; 3. Scola 63; 4. Lombardi 51,5; 5. Degasperi 46. Gruppo E2/M: 1. Bottura 82; 2. Leogrande 56; 3. Pedrotti 52; 4. Cinelli 35; 5. Buttoletti 28.

 

 


Stop&Go Communcation

Dal 18 al 20 luglio il classico appuntamento in provincia di Brindisi con la gara organizzata dalla Egnathia Corse […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/07/Merli_Salite_1-1024x682.jpg CIVM – Arriva la 57^ Coppa Selva di Fasano