Dopo il colpo a sorpresa di martedì riguardante l’allargamento degli inviti accettati alla prossima Le Mans, il giorno seguente è stata resa nota l’emtry list definitiva della 6 ore di Spa-Francorchamps, settimo e penultimo appuntamento della “Super-Season” 2018/2019 del World Endurance Championship.

Alcune novità tra vetture ed equipaggi. In primis G-Drive Racing farà debuttare anche nella serie mondiale la Aurus 01 LM P2, che altro non è che un’Oreca 07 ribattezzata col nome del costruttore, già vista in gara lo scorso weekend a Le Castellet. A differenza del season opener ELMS, equipaggio al gran completo per la compagine russa, con Jean-Eric Vergne a tenere compagnia a Roman Rusinov e Job van Uitert, in vista di una pressochè sicura iscrizione al prossimo campionato.

Tra le LM P1, assente come da pronostici le Ginetta (anche se la stampa inglese ci tiene a far sapere che il prototipo ha testato col nuovo propulsore AER in proiezione 2019/2020), sarà nuovamente della partita la ByKolles, assente nell’ultimo appuntamento di Sebring. Line-up rinnovata per la Enso CLM P1/01, ora motorizzata Gibson, con Paolo Ruberti ad affiancare Oliver Webb e Tom Dillmann.

Tornando alla seconda categoria prototipi, questa volta ci sarà Nicolas Bouille, protagonista da anni della serie americana, al fianco di Romano Ricci ed Erwin Creed sulla Ligier del Larbre Competition. Il texano ha già conoscenza della vettura, avendo partecipato all’ultima edizione della 24 Ore di Le Mans proprio su una JS P217.

Mentre plateau ed equipaggi delle 10 GTE-Pro, con Porsche sempre più vicina al titolo, sono rimasti immutati, altre due variazioni tra le line-up delle GTE-Am, con Euan Hankey a prendere il posto di Johnny Adam sulla Aston Martin del TF Sport e Riccardo Pera al posto di Julien Andlauer sulla Porsche #77 del Dempsey-Proton.

La caccia alle Toyota, che hanno provato la nuova configurazione aerodinamica in vista delle ultime due gare, e che potrebbe laurearsi matematicamente campione con una gara di anticipo lasciando aperto solo il titolo piloti fra i suoi due equipaggi, inizierà sul tracciato delle Ardenne giovedì 2 maggio alle ore 12 con le prime libere.

Nel frattempo, mentre Porsche sta già pensando (in pista) alle sua nuova arma in GTE-Pro, altri team hanno svolto test privati a Monza in funzione delle ultime due gare della stagione, tra cui le Ford, che a Le Mans daranno l’addio al WEC, lasciando il testimone nelle mani di Keating Motorsports, pure presenti mercoledì sul tracciato brianzolo.

Piero Lonardo

L’entry list definitiva della 6 ore di Spa-Francorchamps

 


Stop&Go Communcation

Due novità per i colori italiani con Paolo Ruberti in ByKolles e Riccardo Pera al Dempsey-Proton. G-Drive fa debuttare la Aurus anche nella serie mondiale

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/04/PL51319-1024x682.jpg WEC – Rivelati i 35 per Spa