L’IMSA ha reso noto pochi minuti fa che la 68ma edizione della 12 ore di Sebring è stata posticipata. Il secondo round del WeatherTech SportsCar Championship, in programma dal 18 al 21 marzo, diventerà quindi il finale di stagione e si disputerà dalll’11 al 14 novembre prossimo.

Le norme poste in essere dal governo degli Stati Uniti a fronte del dilagare del Coronavirus e che impediscono da oggi e per almeno 30 giorni il libero transito da gran parte dei Paesi europei verso gli States avrebbe impedito infatti la partecipazione di diversi piloti e meccanici.

Con l’annullamento dell’intero SuperSebring weekend dopo l’annuncio di stamani che riguardava la 1.000 miglia WEC, salta anche la comunicazione del nuovo regolamento sportivo atto a regolamentare l’equivalenza tra LMDh ed Hypercar a partire dal 2022.

Il prossimo appuntamento con la massima serie endurance a stelle e strisce è fissato per il 18 aprile a Long Beach, a fianco dell’IndyCar, protagoniste le DPi, GTLM e GTD. Considerata la situazione attuale, compreso lo stato di emergenza vigente in California, anche questa gara è a forte rischio di cancellazione.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

La gara diventa il season finale in novembre

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/03/respect.jpg USCC – Posticipata la 12 Ore di Sebring