La terza sessione di prove libere della 22ma Petit Le Mans hanno ribadito, ce ne fosse stato bisogno, che le Cadillac sono assolutamente di nuovo della partita, anzi, sembrano proprio le vetture da battere.

Sono infatti ben tre le DPi V.R nella top five di questi 90’ in notturna, con Pipo Derani al top con 1.09.455 che, pur non migliorando il best del compagno di squadra Felipe Nasr, lascia ad oltre 2 decimi l’Acura di Ricky Taylor, preceduto anche dall’altra vetture dell’Action Express condotta da Filipe Albuqerque.

Ancora una volta Tristan Vautier sembra risultare a proprio agio sul circuito salotto della Georgia, e strappa la quarta prestazione, precedendo la migliore delle Mazda, nelle mani di Oliver Jarvis. Va detto che i primi cinque sono racchiusi in meno di mezzo secondo.

La lotta a due in LM P2 fra Gabriel Aubry e Kyle Masson ha visto ancora una volta trionfante il francese del PR1/Mathiasen, autore di 1.11.689.

Ford all’arrembaggio invece in GTLM, prima con Richard Westbrook e poi con Dirk Mueller. Il tedesco della GT #66 ha abbassato il limite fissato nel pomeriggio da Daniel Serra e dalla Ferrari del Risi Competizione segnando il tempo di 1.16.552.

A sandwich fra le due GT dell’Ovale, ricordiamo all’ultima uscita ufficiale, la BMW M8 di Tom Blomqvist, mentre Alessandro Pier Guidi mantiene la Ferrari a livelli di eccellenza col quinto tempo. Ancora in ombra le due Porsche in livrea Coca-Cola, anche se – è utile evidenziarlo – l’intero parco macchine della categoria è racchiuso ancora una volta in poco più di sei decimi.

Bill Auberlen infine, sempre alla caccia del primato assoluto di vittorie di Scott Pruett, ha riportato al vertice la BMW M6 GT3 del Turner Motorsport con 1.19.311, precedendo di soli 64 millesimi la Mercedes del Riley Motorsports con Jeroen Beekemolen.

Seconda fila virtuale per le due Lamborghini Huracàn di Magnus Racing e Paul Miller Racing, quest’ultima completamente recuperata dopo l’incidente di stamane, di Spencer Pumpelly e Bryan Sellers.

Da segnalare una sola interruzione, causata dalla Cadillac dello Juncos Racing, out alla solita curva 10 a metà sessione.

Domani al Michelin Raceway Road Atlanta si riparte alle 11.15 AM con la quarta ed ultima sessione di libere, per passare alle qualifiche come sempre suddivise tra prototipi, GTLM e GTD, a partire dalle 3.55 PM locali.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3


Stop&Go Communcation

Dirk Mueller e la Ford ritoccano il limite in GTLM

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/10/PL56929-1024x682.jpg USCC – Petit Le Mans, Libere 3: Sotto i riflettori è ancora Cadillac