Joey Hand salterà anche la gara di Mid-Ohio del WeatherTech SportsCar Championship in programma questo fine settimana.

I sintomi di tipo influenzale non hanno ancora abbandonato del tutto il corpo del pilota californiano, che dopo Long Beach, su ordine dei medici, sarà costretto a cedere ancora una volta il volante della Ford GT #66 a Sebastien Bourdais. Ricordiamo che nel 2006 proprio sulla pista del midwest Hand (nella foto, con Scott Dixon) fu protagonista di uno spaventoso volo al volante di una BMW M3.

Definito in settimana invece il sostituto di Harry Tincknell, impegnato a Spa-Francorchamps proprio con una Ford, sulla Mazda DPi #55. La provenienza è, come per “Seabass”, l’IndyCar, nella persona di Ryan-Hunter-Reay. Per il floridiano si tratta del debutto sulla vettura del Team Joest ma non certo sui prototipi in generale, dove vanta intere stagioni a partire dalla defunta Grand-Am e, più recentemente, nelle fila del WTR, con cui ha vinto l’edizione 2018 della Petit Le Mans.

Infine – e si parla sempre di IndyCar – sarà ancora una volta il pilota di casa Kyle Kaiser ad affiancare Will Owen al volante della Cadillac DPi dello Juncos Racing.

La parola passa ora alla pista, con le prime libere in programma venerdì 3 maggio alle 10.05 AM locali.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Hunter-Reay in Mazda per Tincknell. Kyle Kaiser ancora sulla Cadillac Juncos

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/RD_12_SEB_18221.jpg USCC – Joey Hand salta anche Mid-Ohio