Il rapporto dell’Aston Martin con le gare endurance americane è sempre stato piuttosto complicato, con diversi annunci nel corso degli ultimi anni concretizzati sostanzialmente in pochi outing sostenuti pressochè interamente dai privati.

Questa volta potrebbe essere diverso, col Team Seattle pronto a schierare una Vantage GT3 nella categoria GTD per tutta la stagione 2020 del WeatherTech SportsCar Championship.

A supportare in pista l’effort del team gestito da Ian James, Alex Riberas e Roman de Angelis, con lo stesso James a fungere da terzo pilota nelle gare lunghe della Michelin Endurance e soprattutto il factory driver Nicki Thiim, fresco reduce dal successo in Bahrain con la versione GTE, pronto alla seconda uscita a Daytona dopo il debutto nel 2014 con la Porsche NGT.

Riberas è già stato artefice del successo del team nel 2015 a Sebring, mentre l’appena 18enne de Angelis è reduce dal doppio trionfo tra le Porsche GT3 Cup in Canada e negli USA. Un’altra Vantage potrebbe essere schierata nella categoria per Paul dalla Lana, con equipaggio ancora da definire.

Ha assestato invece la propria line-up il JDC-Miller, che alla prima Cadillac brandizzata Mustang Sampling per Sebastien Bourdais e Joao Barbosa affiancherà sulla seconda DPi V.R ancora una volta Chris Miller e Juan Piedrahita. Per le gare lunghe, nientemeno che un altro transalpino, Loic Duval, e un altro transfuga IndyCar, il brasiliano Matheus Leist. Per quest’ultimo in vista un possibile programma più esteso.

Corvette ha nel frattempo ufficializzato l’ingaggio di Nicky Catsburg per le gare lunghe al fianco di Antonio Garcia e Jordan Taylor. Il 31enne olandese è reduce dalla “Super-Season” WEC nei ranghi del team MTEK con le BMW M8 e rimpiazza Mike Rockenfeller, impossibilitato a causa della concomitanza fra DTM e Le Mans, dove il costruttore statunitense dovrebbe presentarsi per il 21mo anno di fila con le nuove C8.R. Marcel Fassler dal canto suo è stato riconfermato sulla #4, dove coadiuverà Oliver Gavin e Tommy Milner.

Anche BMW, che proseguirà l’impegno in GTLM nella serie endurance americana col team RLL, ha reso nota la composizione degli equipaggi per la prossima stagione. Bruno Spengler, dopo 15 anni spesi nel DTM e coronati dal titolo 2012, sostituirà Tom Blomqvist al fianco di Connor de Philippi sulla M8 GTE #25, mentre Jesse Krohn e John Edwards si alterneranno per tutta la stagione sulla #24.

A Daytona, questi ultimi verranno assistiti da Augusto Farfus e Chaz Mostert, mentre de Phillippi e Spengler verranno raggiunti da Philipp Eng e Colton Herta, già protagonisti insieme al brasiliano della vittoriosa cavalcata del 2019.

Grandi piani infine in casa GRT Grasser, con il ritorno della line-up al femminile per la Lamborghini targata GEAR Racing, grazie a Bia Figueredo e Tatiana Calderon ad aggiungersi per Daytona alle full season Christina Nielsen e Katharine Legge. Una seconda Huracan GT3 Evo sarà schierata invece per Andy Lally, John Potter e Spencer Pumpelly dopo la chiusura delle attività del Magnus Racing, a cui si aggiungerà una terza entry per le sole gare lunghe del NAEC per Franck Perera, Albert Costa, Richard Heistand e Steijn Schothorst.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Leist passa all’endurance col JDC-Miller. BMW sostituisce Blomqvist con Spengler. Lamborghini/GRT Grasser in gran spolvero

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/12/Team_Seattle.jpg USCC – Aston Martin fa sul serio col Team Seattle