Il Grand Prix of St.Petersburg, season opener dell’IndyCar Series 2010, in programma domenica 15 marzo, si svolgerà a porte chiuse. Questa la decisione del sindaco della celebre località della Florida, Rick Kriseman, a seguito del dilagare del famigerato Coronavirus.

La notizia è apparsa sui media nella primissima mattinata locale, grazie ad un tweet inserito stamane da un giornalista locale, che annunciava la chiusura dell’emissione dei biglietti di ingresso per la gara.

La gara potrebbe facilmente subire la cancellazione definitiva, facendo il verso al SuperSebring weekend e al GP d’Australia di F1, anche se, a differenza degli altri due appuntamenti con sede in Florida, piloti e meccanici, anche europei, si trovano già tutti sul posto.

Ulteriori aggiornamenti sono attesi in giornata, alle 3 PM locali, vale a dire le 21 italiane, orario per il quale è prevista un nuovo update da parte dal Sindaco di St.Petersburg.

Piero Lonardo

UPDATE: Con un comunicato congiunto, l’IndyCar e la Green Savoree Racing Promotions (società incaricata dell’organizzazione della gara), insieme alla città di St Petersburg, hanno confermato che tutte le attività connesse al season opener della stagione saranno chiuse agli spettatori, con personale limitato all’essenziale.

Questo protocollo – prosegue la nota – è stato posto in essere per proteggere la salute di spettatori, piloti, meccanici e marshals, allo scopo di mitigare l’esposizione al COVID-19.

Il weekend di gara si snoderà dal venerdì a domenica, e le sessioni in pista dell’IndyCar saranno limitate a sabato e domenica. Confermate le gare di supporto, compresa la filiera Road To Indy, seppur con schedule ridotta.

Un comunicato stampa comprendente i dettagli completi del weekend, compresa la schedule rivista, verrà diffuso più tardi in giornata.


Stop&Go Communcation

Ancora a rischio lo svolgimento del season opener a causa Coronavirus

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/03/Starts.jpg IndyCar – St.Peterburg a porte chiuse