Presentata venerdì con un evento multimediale degno della Formula 1 la nuova livrea della Arrow McLaren SP IndyCar. A dire il vero le due DW12-Chevy destinate a Pato O’Ward ed Oliver Askew dovrebbero vestire proprio gli stessi colori, vale a dire il celebre papaya orange ed il blu decisi a suo tempo dal patriarca Bruce McLaren, così come il nero dello sponsor/comproprietario, delle McLaren MCL35-Renault della massima formula di monoposto FIA che sarà rivelata nei prossimi giorni.

Anche il team RLL ha provveduto a render nota una delle livree destinate a Graham Rahal, così come il team Ganassi con una nuova colorazione su base nera per la #10 di Felix Rosenqvist.

Ma fortunatamente non si parla solo di livree in questa Silly Season, perché il Carlin ha ufficializzato la presenza part-time di Max Chilton nelle sue fila anche per la prossima stagione. Il 28enne britannico disputerà, come lo scorso anno, le gare sui circuiti cittadini e stradali, più la Indy 500, dove ricordiamo – aldilà delle disastrose qualifiche dell’edizione 2019 della compagine – Chliton si classificò quarto nell’edizione 2017.

Il protagonista dell’eventuale seconda entry, così come il pilota che si alternerà a Chilton sui restanti ovali verrà annunciato più avanti.

Chilton e le due Arrow McLaren, così come gran parte dello schieramento, presenzieranno alla due giorni di test collettivi del Circuit of The Americas, che si terranno a porte aperte e con diretta streaming al Circuit of the Americas l’11 ed il 12 febbraio.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Max Chilton torna al Carlin con un programma parziale

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/02/indycar_2020_3q_car-7.jpg IndyCar – Inizia ufficialmente la nuova era Arrow McLaren SP