Trent’anni in Karting: è questo l’invidiabile traguardo che quest’anno festeggia Davide Forè, pilota ufficiale della CRG in procinto di affrontare ancora una volta un finale di stagione eccitante, per un’altra tappa iridata della sua lunga carriera nell’imminente Coppa del Mondo KZ1 a Sarno sul Circuito Internazionale Napoli e fra poco più di un mese nella prova conclusiva del Campionato del Mondo KF1 a Macao.

Un palmarès invidiabile quello di Davide Forè, fra i piloti più longevi del karting internazionale e fra i più titolati diogni tempo, con 5 titoli mondiali e un Europeo in carniere (quattro Campionati del Mondo in Formula A e F. Super A, una Coppa del Mondo nella Super Icc, un Campionato Europeo in Formula A). E ancora in piena attività, tanto da presentarsi anche quest’anno fra i maggiori candidati al successo nei due titoli mondiali in palio per lui in questo finale di stagione, KZ1 e KF1. “Iniziai all’età di 8 anni debuttando nei Giochi della Gioventù – ricorda Davide Forè – e da allora non ho più smesso. Credo di essere ancora in un buon momento della mia vita agonistica, mi sento perfettamente in forma e questo credo sia l’aspetto più importante per l’approccio alla gara, perché mi dà sicurezza. Mi sento ancora molto motivato, il mio obiettivo è raggiungere il record dei 6 titoli di Mike Wilson, e poi il karting è il mio primo pensiero dopo la famiglia, non posso fare a meno di nessuno dei due. Per questa ragione non mi pesano i sacrifici e l’allenamento a cui mi devo sottoporre. La voglia di vincere è ancora tanta”.

Dal 2009 sei pilota ufficiale CRG. Quali sono gli aspetti peculiari della vostra collaborazione?
Credo che la mia esperienza sia molto utile alla squadra corse CRG. Giancarlo Tinini (presidente della CRG, ndr) mi ha dato ancora fiducia, e credo che i miei risultati in pista lo stiano ripagando. In squadra ragazzi giovani che vanno forte li abbiamo, ma poter mettere a disposizione la mia esperienza per lo sviluppo del materiale è indubbiamente un valore aggiunto che dà vantaggi a tutta la squadra. Un pilota maturo ed esperto riesce poi a gestire molto meglio la gara lunga, in più l’esperienza conta molto in una completa analisi tecnica che affrontiamo in ogni gara per portare avanti undeterminato tipo di lavoro e gli obiettivi prefissati. Sono stato 17 anni inTony Kart, due anni in Maranello e ora questo è il mio quarto anno in CRG, credo che l’esperienza che ho acquisito nel karting sia davvero importante. Comunque a Tinini devo molto, è per merito suo se io oggi sono ancora mentalmente forte e in grado di battermi per il titolo mondiale”.

Cosa è cambiato in questi 30 anni di karting?
E’ cambia totanto. Ne ho visti di tutti i colori, dagli anni in cui c’era il motore 100 raffreddato ad aria e poi ad acqua, nel periodo certamente migliore per il karting per l’interesse che destava e l’afflusso di piloti importanti, anche italiani di grande talento, fino ad arrivare ai tempi di oggi, dove a livello di regolamenti è stato cambiato l’impossibile, e secondo me in maniera negativa, specialmente con l’introduzione del motore KF. Hanno cercato di imporre sempre più limitazioni, con la conseguenza di far diventare sempre più semplice guidare un go-kart, impedendo la crescita di veri talenti. Ma soprattutto quello che oggi manca, a livello umano, è l’assenza in pista di gente con tanta esperienza dai quali i giovani possano imparare. Per me sono stati grandi esempi piloti come Danilo Rossi, o Jarno Trulli. Oggi invece ragazzi di 15 anni si credono già dei fuoriclasse. Sarebbe invece necessario che i giovani possano restare più tempo nel karting, perché hanno bisogno di maturare ancora molto prima di pensare a passare all’automobilismo”.

Lo scorso anno con CRG ti sei piazzato 3° nel Mondiale KZ1 a Genk, quest’anno 2° nell’Europeo KZ1 a Wackersdorf e hai anche ottenuto una bella vittoria a Suzuka nel Mondiale KF1, dove sei in corsa per il titolo…
Come al solito il mio obiettivo è la vittoria. Vediamo cosa succede, certamente ce la metterò tutta per raggiungere il mio 6° titolo mondiale, a Sarno o a Macao!”.


Stop&Go Communcation

Trent’anni in Karting: è questo l’invidiabile traguardo che quest’anno festeggia Davide Forè, pilota ufficiale della CRG in procinto di affrontare […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/08/CRG_Fore_Suzuka_KSP_47645.jpg CIK – Davide Foré festeggia a Sarno 30 anni in kart: “Voglio il 6° titolo mondiale!”