Con 137 piloti si è disputata sulla "Pista South Milano" di Ottobiano (Pavia) la Selezione Nord del Campionato Italiano delle Classi 100 e 125, terza e ultima Selezione di Zona valida per l'accesso alla Finale Nazionale di Muro Leccese del prossimo 6 luglio. La manifestazione, come al solito organizzata ottimamente, nelle categorie 100 Junior, 100 Nazionale, 100 Club, 125 nazionale e 125 Club, era riservata ai provenienti dalle regioni Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Liguria. Con la qualificazione riservata ai migliori 16 piloti di ogni categoria, a Ottobiano è stato tutto facile (o quasi) per i 15 piloti della 100 Junior e i 14 piloti della 100 Nazionale, mentre è stato decisamente più combattuto l'ingresso fra i "Top 16" per la selezione dei 27 piloti nella 100 Club e soprattutto per i 39 piloti della 125 ICC e per i 42 piloti della 125 Club.

100 JUNIOR – Nella 100 Junior, con 15 piloti verificati è venuta meno l'incertezza di fondo per rientrare nella qualificazione dei migliori 16 piloti, e le finali si sono potute quindi svolgere senza alcun tipo di condizionamento. Un solo pilota ha dovuto recriminare sulla sfortuna, il bergamasco William Lanzeni (Jesolo/Iame/Vega), incappato in un incidente in una manche di qualificazione dove ha riportato una conseguente lesione al ginocchio che non gli ha consentito di prendere parte alla fase finale (comunque per regolamento è rientrato fra i finalisti di Muro Leccese). Il più veloce in assoluto, e dominatore sia della pre-finale che della finale, si è rivelato il milanese Niccolò Schirò (Crg/Iame/Vega). In pre-finale Schirò ha preceduto il veronese Nicola Melotto (Eks/Iame/Vega), autore di un gran recupero dalla 12. posizione, e l'altro veronese Ivan Cordioli (MacMinarelli/Iame/Vega). In finale, alle spalle di Schirò, si è invece piazzato il comasco Michele Beccaria (Birel/Iame/Vega), che ha così riscattato la sfortunata prestazione in pre-finale quando era stato costretto al ritiro subito nelle battute iniziali. Beccaria è riuscito a risalire dall'ultima posizione fino al secondo gradino del podio. Terzo si è classificato Melotto al termine di una gara regolare, davanti a Cordioli. Ottime anche le performance delle tre ragazze presenti a questa manifestazione, tutte e tre nella 100 Junior e tutte ovviamente qualificate per Muro Leccese. Si tratta della bergamasca Francesca Suardi (Italcorse/Iame/Vega), della varesina Arianna Zadotti (Tibikart/Iame/Vega) e della veronese Laura Chizzoni (Kosmic/Iame/Vega), rispettivamente 5., 6. e 9. in finale.

100 Junior – Qualificati alla prova Finale del 6 luglio 2008

 

Pilota

Regione

Tot. Penalità

1

SCHIRÒ NICCOLÒ

LOMBARDIA

0

2

MELOTTO NICOLA

VENETO

5

3

CORDIOLI IVAN

VENETO

7

4

SUARDI FRANCESCA

LOMBARDIA

12

5

ZANOTTI ARIANNA

LOMBARDIA

12

6

FRACASSO PAOLO

LOMBARDIA

12

7

CHIZZONI LAURA

VENETO

13

8

BECCARIA MICHELE

LOMBARDIA

16

9

CERESOLI ANDREA

LOMBARDIA

17

10

CAREGNATO ALEX

VENETO

19

11

BONACINA MICHELE

LOMBARDIA

22

12

D'ABRAMO MATTIA

LOMBARDIA

23

13

BRACOTTI FRANCESCO

PIEMONTE

23

14

VALLE DAVIDE

TRENTINO A.A.

28

15

LANZENI WILLIAM

LOMBARDIA

30

16

  

100 NAZIONALE – Anche la 100 Nazionale, con 14 piloti al via, ha vissuto sul dominio assoluto di un pilota, il milanese Marco Moretti (Pcr/Pcr/Vega), vincitore fin dalle manche di qualificazione e quindi andato al successo in pre-finale (dopo un duello con il torinese Luca Gianassi (Pcr/Tm/Vega) e poi in finale. Sul traguardo della pre-finale Moretti ha quindi preceduto Gianassi e il comasco Antonio Insalata (Intrepid/Tm/Vega) che all'ultimo giro è riuscito ad avere ragione del milanese Massimo Reginato (Tony Kart/Vortex/Vega). In finale è stato invece il veronese Alex Negretto (Tony Kart/Vortex/Vega) a guadagnare il secondo gradino del podio dietro al solito Moretti. Terzo si è piazzato Insalata davanti a Gianassi, Fossati (Spirit/Italsistem/Vega). Reginato si è classificato solamente sesto dopo una sfortunata partenza che l'ha costretto a recuperare dall'11. posto.

100 Nazionale – Qualificati alla prova Finale del 6 luglio 2008

 

Pilota

Regione

Tot. Penalità

1

MORETTI MARCO

LOMBARDIA

0

2

INSALATA ANTONIO

LOMBARDIA

6

3

GIANASSI LUCA

PIEMONTE

6

4

NEGRETTO ALEX

VENETO

8

5

FOSSATI CHRISTIAN

LOMBARDIA

10

6

REGINATO MASSIMO

LOMBARDIA

10

7

PAZZAGLINI OSCAR

EMILIA ROMAGNA

18

8

FABBRI MATTIA

EMILIA ROMAGNA

18

9

TORRI NICOLA

LOMBARDIA

18

10

PANDOLFI ALESSANDRO

LIGURIA

20

11

MORETTI ANDREA

LOMBARDIA

20

12

FESTA GERARDO

PIEMONTE

23

13

GNUDI ALBERTO

EMILIA ROMAGNA

25

14

CRESPI GIANANDREA

PIEMONTE

26

15

  

16

  

100 CLUB – Un nome su tutti anche nella 100 Club (27 i piloti), dove è stato il forte bresciano Luca Ferrigato (Tony Kart/Vortex/LeCont) a dettare la legge del più forte conquistando senza problemi sia la pre-finale che la finale. A guadagnare il secondo posto in pre-finale è stato il trentino Massimo Dante (Mac Minarelli/Tm/LeCont), davanti al milanese Boris Cosentino (Pcr/Tm/LeCont) che dopo aver perso il vantaggio della pole-position negli ultimi giri è riuscito a recuperare e a sopravanzare il trevigiano Mattia Costacurta (Intrepid/Tm/LeCont). In finale Ferrigato non ha avuto problemi a replicare la vittoria, in questa occasione davanti a Cosentino e a Dante. Al quarto posto si è classificato Costacurta, mentre la quinta piazza è andata al cremonese Alessandro Curti (Maranello/Maxter/LeCont). Alle prese con diversi problemi tecnici il tre volte campione italiano Tino Donadei (Top Kart/Comer/LeCont). Il pilota parmense si è dovuto accontentare del 12. posto sia in pre-finale che in finale, ma è riuscito a qualificarsi per la Finale Nazionale di Muro Leccese.

100 Club – Qualificati alla prova Finale del 6 luglio 2008

 

Pilota

Regione

Tot. Penalità

1

FERRIGATO LUCA

LOMBARDIA

0

2

COSENTINO BORIS

LOMBARDIA

5

3

DANTE MASSIMO

TRENTINO A.A.

5

4

COSTACURTA MATTIA

VENETO

8

5

CURTI ALESSANDRO

LOMBARDIA

11

6

GAZZOLA DENIS

VENETO

13

7

PAROLINI NICOLÒ

LOMBARDIA

17

8

DE SIMONE PAOLO

EMILIA ROMAGNA

17

9

FASCELLA GASPARE

EMILIA ROMAGNA

17

10

LAINO VINCENZO

EMILIA ROMAGNA

21

11

DONADEI TINO

EMILIA ROMAGNA

24

12

GOTTSCHALK RICHARD

LOMBARDIA

28

13

BUSEGHIN RICCARDO

EMILIA ROMAGNA

29

14

BECCARIA FABIO

LOMBARDIA

33

15

CASCO GHERARDO PAOLO

VENETO

34

16

BALIVO RAUL

PIEMONTE

34

125 ICC/NAZIONALE – Ad aggiudicarsi la combattutissima 125 Nazionale (39 piloti) è stato il cuneese Gianluca Cane (Spirit/Tm/Vega), assistito per l'occasione dal pluricampione del mondo e neo costruttore Gianluca Beggio con il nuovo brand Spirit. Cane si è rivelato dominatore della categoria sia in pre-finale che in finale, lasciando agli avversari le posizioni di rincalzo. In pre-finale è stato il veronese Riccardo Piccoli Ckr/Pavesi/Vega) a guadagnare la seconda posizione dopo aver superato Maxime Ladic (Birel/Tm/Vega). La terza piazza è andata quindi al parmense Cristiano Falciti (Maranello/Tm/Vega). La finale è stata caratterizzata da un incredibile "botto" multiplo poco dopo la partenza nel rettilineo dopo la prima curva. Nell'incidente sono rimasti coinvolti Maccarelli, D'Amico, Iannascoli, Mio Bertolo e Lepore, alcuni dei quali sono dovuti ricorrere anche alle cure del personale sanitario della Clinica Mobile della FIK. La gara è proseguita con la vittoria conquistata ancora da Cane davanti a Piccoli, ancora secondo. Il terzo gradino del podio è riuscito a coglierlo invece l'alessandrino Massimo Aceto (Tony Kart/Vortex/Vega), con Ladic ancora quarto. Buona la rimonta del veronese Yuri Lucati (Jesolo/Tm/Vega), da 14. in pre.finale a 5. in finale. Falcini è terminato 7. superato anche da Giuseppe Botta (Zanardi/Tm/Vega).

La classifica della 125 Nazionale è sub-judice per un ricorso presentato da Alberto Cavalieri (Brm/Pavesi/Vega), ma ininfluente per i finalisti che andranno a Muro Leccese. Cavalieri si è appellato contro la decisione dei Commissari Sportivi che l'avevano escluso dalla manifestazione per comportamento scorretto durante la manche di recupero, dove si era classificato sesto. Ricorrendo in appello, il regolamento ha permesso a Cavalieri di prendere parte alla fase finale dove però si è classificato 22. in pre-finale e 15. in finale, pertanto solamente 17. in classifica generale.125 ICC/Nazionale – Qualificati alla prova Finale del 6 luglio 2008

 

Pilota

Regione

Tot. Penalità

1

CANE GIANLUCA

PIEMONTE

0

2

PICCOLI RICCARDO

VENETO

4

3

LADIC MAXIME JOSEPH A. J.

LOMBARDIA

8

4

FALCITI CRISTIANO

EMILIA ROMAGNA

10

5

BOTTA GIUSEPPE

PIEMONTE

11

6

ACETO MASSIMO

PIEMONTE

12

7

GUIDOTTI STEFANO

EMILIA ROMAGNA

16

8

CATTELAN MATTEO

LOMBARDIA

16

9

LUCATI YURI

VENETO

19

10

AVANZATO OMAR

PIEMONTE

23

11

SUARDI CRISTIAN

LOMBARDIA

24

12

MAZZAROLO MANUEL

VENETO

26

13

LAMBERTI MARCELLO

LOMBARDIA

26

14

SPAGNI ANDREA

EMILIA ROMAGNA

29

15

PINTOSSI ALESSANDRO

LOMBARDIA

31

16

SUPERTI GIACOMO

LOMBARDIA

33

125 CLUB – Anche nella 125 Club abbiamo avuto un unico vincitore di pre-finale e finale. Si tratta del bergamasco Ferruccio Alacqua (Maranello/Tm/LeCont) che ha dominato entrambe le gare finali. In tutte e due le gare Alacqua ha preceduto l'altro bergamasco Simone Bietti (Eks/Tm/LeCont). La terza posizione in pre-finale è andata al modenese Roberto Montagnani (Tony Kart/Sgm/LeCont), mentre in finale è stato il vicentino Marco Tessarolo (Ckr/Pavesi/LeCont) a guadagnare il terzo gradino del podio, davanti a Roberto Santarella (Energy/Tm/LeCont) e a Stefano Collino (Spirit/Tm/LeCont). Roberto Montagnani è stato invece costretto al ritiro a 7 giri dal termine quando occupava la terza posizione.

CASO PNEUMATICI – La finale della 125 Club è stata caratterizzata da un fatto piuttosto anomalo per quanto riguarda i pneumatici. Il caso riguarda quanto successo nella pre-finale, dove al cesenate Gianluca Ranieri si è "stallonato" un pneumatico posteriore slick, uscito inspiegabilmente dal cerchio dopo 6 giri di gara. Il responsabile in pista dei pneumatici LeCont, nel dubbio sulle cause dell'inconveniente, per ragioni di sicurezza ha proposto coscienziosamente per la finale la fornitura gratuita di due nuovi pneumatici posteriori per tutti i piloti. I Commissari Sportivi hanno quindi dato seguito alla proposta, in deroga al regolamento che prescrive 3 pneumatici slick anteriori più 3 posteriori da utilizzarsi per tutta la manifestazione (prove ufficiali, manches, pre-finale e finale).

125 Club – Qualificati alla prova Finale del 6 luglio 2008

 

Pilota

Regione

Tot. Penalità

1

ALACQUA FERRUCCIO

LOMBARDIA

0

2

BIETTI SIMONE

LOMBARDIA

4

3

TESSAROLO MARCO

VENETO

8

4

SANTARELLA ROBERTO

LOMBARDIA

10

5

COLLINO STEFANO

PIEMONTE

13

6

ZANZOTTERA MASSIMO

LOMBARDIA

13

7

CUCCHI MASSIMO

LOMBARDIA

17

8

LANCI PIERANGELO

EMILIA ROMAGNA

18

9

PESAVENTO OSCAR

LOMBARDIA

21

10

MEDEGHINI LUCIANO

LOMBARDIA

22

11

COLOMBO DAVIDE G.

LOMBARDIA

23

12

MONTAGNANI ANDREA

EMILIA-ROMAGNA

28

13

MONTAGNANI ROBERTO

EMILIA-ROMAGNA

28

14

MUTO GIOVANNI

PIEMONTE

29

15

GHIRARDINI ROBERTO

LOMBARDIA

30

16

LORANDI ALESSANDRINO

LOMBARDIA

32

ASK – A Ottobiano si è svolta anche una seconda prova riservata ai piloti disabili, dopo quella disputata lo scorso 18 maggio sulla Pista Cogiskart di Corridonia. Questa volta però non è andato tutto liscio al romano Desiderato Hudorovich (Tony Kart/Vortex/Vega), vincitore a Corridonia. Il pilota romano è stato infatti subito fermato da un problema tecnico, e a vincere la pre-finale è stato il veneto Fabio Visentini (Tony Kart/Tm/Vega), davanti al lombardo Paolo Cornaggia (Top Kart/Comer/Vega) e all'abruzzese Andrea Marchesani (Tony Kart/Tm/Vega). Visentini ha poi replicato il successo anche in finale, mentre Hudorovich è riuscito a recuperare fino alla seconda posizione. Cornaggia ha concluso terzo. Al quarto posto si è classificato Luigi Travaglini (Maranello/Tm/Vega), davanti a Giampiero Di Franco (Top Kart/Comer/Vega), Andrea Marchesani (Tony Kart/Tm/Vega), Fabio Patteri (Tony Kart/Vortex/Vega) e Raffaele Giannetti (Birel/Tm/Vega).

Nella foto, Niccolò Schirò (Crg/Iame/Vega) in azione a Ottobiano


Stop&Go Communcation

Con 137 piloti si è disputata sulla "Pista South Milano" di Ottobiano (Pavia) la Selezione Nord del Campionato Italiano delle […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Schiro.jpg Campionato Italiano 100-125 – Selezione Nord: Escono altri 77 finalisti dal cilindro di Ottobiano