Simon Pagenaud sembra deciso a non mollare nella lotta al titolo IndyCar 2019, e lo ha dimostrato primeggiando nelle prove libere di Toronto, undicesimo appuntamento stagionale della serie.

Il trionfatore dell’ultima Indy 500, terzo in graduatoria generale dietro il compagno di squadra Josef Newgarden e ad Alexander Rossi, ha preceduto il lotto dei 22 partecipanti (minimo stagionale) nella sessione pomeridiana col tempo di 59.8708, solo 0.06 in meno di Felix Rosenqvist, che qui ha dominato nella serie cadetta nel 2016.

Sotto il minuto anche Sebastien Bourdais, a precedere a propria volta Spencer Pigot e Scott Dixon, il migliore della prima sessione davanti al teammate svedese.

Qualche difficoltà per tanti tra i muretti canadesi. In particolare è stata l’insidiosa curva 11 a mietere vittime: Newgarden, Will Power, Takuma Sato al mattino, poi ancora Sato, che ha chiuso prematuramente la sua sessione pomeridiana, e Rossi.

Il rientrante Sage Karam ha chiuso con la penultima prestazione con la monoposto del Team Carlin davanti a Marcus Ericsson.

Ma l’evento della giornata è stato il ritorno al volante di Robert Wickens dopo lo spaventoso incidente di Pocono 2018. Il pilota canadese ha potuto assaggiare nuovamente il piacere di sedersi al posto di guida grazie all’Acura NSX debitamente adattata dalla Arrow Electronics, sponsor dello Schmidt Peterson Motorsports.

Wickens ricordiamo precederà il lotto dei partenti nel parade lap domenica prima della green flag. Sabato il programma prosegue con una terza sessione di libere e le qualifiche, rispettivamente alle 10.15 AM e alle 2.00 PM locali.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

In tanti traditi da curva 11, ma la notizia del giorno è il ritorno alla guida di Robert Wickens

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/07/07-12-pagenaud-results.jpg IndyCar – Toronto, Libere 1 e 2: Pagenaud alla riscossa