I titoli si vincono anche con la fortuna e Josef Newgarden di questi tempi sembra averne abbastanza, guardando la vittoria di stanotte nella DXC Technology 600 al Texas Motor Speedway, nona prova dell’IndyCar Series 2019.

Il nativo del Tennessee, partito settimo, si è trovato infatti davanti a tutti al giro 190, sfruttando ancora una volta una spettacolare strategia del box Penske, e con un ultimo splash condito da gomme fresche poche tornate dopo ha riguadagnato la testa della gara per non mollarla più sino alla bandiera a scacchi.

Nello shootout finale di 15 giri, decretato dal contatto fra Scott Dixon (secondo DNF nelle ultime tre gare per il campione in carica) e Colton Herta, al momento in lotta per la seconda posizione, Newgarden ha dominato gli attacchi di Alexander Rossi, coadiuvato non abbastanza però dalla sua DW12-Honda, che gli consentiva l’ennesima piazza d’onore, la terza quest’anno.

Già fuori da tempo dai giochi che contano il polesitter, Takuma Sato, dominatore della primissima parte di gara, arrivato lungo sui suoi meccanici al primo pitstop; al contrario il compagno di squadra Graham Rahal, partito col giapponese in prima fila, riesce a conquistare il primo podio dell’anno davanti ad uno spettacolare Santino Ferrucci e a Ryan Hunter-Reay, quest’ultimo a lungo in testa nelle fasi centrali di gara.

Ancora una volta ritiro anche per James Hinchcliffe, cui fa da contraltare un altro bel risultato dell’ex F1 Marcus Ericsson, settimo al traguardo alle spalle di Simon Pagenaud. Completano la top ten Sebastien Bourdais, ultimo dei piloti a pieni giri, Will Power e Marco Andretti.

Notte fonda invece in casa AJ Foyt con il ritiro per problemi di maneggevolezza di Matheus Leist e la mancata qualifica di Tony Kanaan, ultimo classificato a 3 giri dal vincitore.

Menzione d’onore infine per Conor Daly, undicesimo alla prima uscita col Team Carlin. Vedremo se i recenti problemi di fondi di Pato O’Ward permetteranno la partecipazione del figlio d’arte al fianco del rientrante Max Chiloton anche nel prossimo appuntamento della serie in programma a Road America fra due settimane. Nel frattempo, Scott Dixon e Sebastien Bourdais voleranno a Le Mans per l’ultima uscita in veste ufficiale delle Ford GT nel World Endurance Championship.

In classifica generale, al giro di boa della stagione, Newgarden conduce ora con 367 punti contro i 342 di Rossi e i 319 di Pagenaud. Più staccati, a 278 e 272 rispettivamente, i grandi delusi di oggi, Dixon e Sato.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

I risultati delle Libere 2

I risultati delle Qualifiche

L’ordine di arrivo


Stop&Go Communcation

Rossi ancora secondo. Nuovo DNF per Scott Dixon

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/06/06-08-Newgarden-wins-Texas.jpg IndyCar – Texas Speedway, Libere, Qualifiche e Gara: Newgarden ringrazia (il box Penske) e allunga