Anche Indianapolis alla fine deve cedere al Coronavirus. Di poco fa l’annuncio da parte dell’IndyCar Series che vede lo spostamento delle due gare originariamente previste nel mese di maggio nientemeno che al 4 luglio per il Grand Prix e al 23 agosto per la 104ma Indy 500 rispettivamente.

La schedule della Indy 500 ora prevede sessioni di prove libere mercoledì 12 e giovedì 13 agosto, seguite dal Fast Friday il 14. Le qualifiche si terrano sabato 15 e domenica 16 agosto.

Il programma proseguirà giovedì 20 agosto con le prove libere e le qualifiche della Freedom 100, evento clou dell’Indy Light Series, che si disputerà venerdì 21 agosto, nel cosiddetto Carb Day, insieme alle ultime libere delle monoposto della serie maggiore.

Conseguentemente il calendario della serie viene rivisto spostando le gare concomitanti alla nuova schedule del doppio weekend della 500 Miglia. Mid-Ohio viene anticipata dal 16 al 9 agosto mentre Gateway passa dal 23 al 30 agosto.

L’Indianapolis Motor Speedway e l’IndyCar nel frattempo continueranno a lavorare insieme alle autorità locali, statali e federali per garantire la salute degli spettatori contro il COVID-19. Sono già state previste misure straordinarie riguardanti la disinfezione della venue nonchè più stretti protocolli di igiene per tutte le concessioni di vendita.

Lo start dell’IndyCar Series 2020 al momento è fissato col doubleheader di Detroit-Belle Isle, in programma il 30-31 maggio prossimi.

UPDATE: Anche il Grand Prix of Portland viene spostato di una settimana, e passa dal 4-6 settembre all’11-13 settembre.

Il Grand Prix of St.Petersburg, tradizionale season opener stagionale, dovrebbe essere recuperato a fine stagione. La serie e gli organizzatori locali stanno cercando di concordare una data, che potrebbe essere resa nota a breve.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Il nuovo calendario prevede lo spostamento, oltre che del Grand Prix e della Indy 500, anche di Mid-Ohio, Gateway e Portland. St.Petersburg recuperato a fine stagione

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/03/03-26-INDYCAR-IMS-Official-Statement.jpg IndyCar – Posticipata anche Indianapolis