Come avevamo descritto poche settimane or sono, il test condotto a Sebring da Scott McLaughlin, è stato a dir poco entusiasmante.

Già nei giorni scorsi erano affiorati i rumors che il campione delle V8 Supercars australiane avrebbe potuto debuttare nell‘IndyCar Series già nella stagione entrante, e ieri sera si è avuta la conferma che disputerà il Grand Prix of Indianapolis, antipasto della Indy 500, il prossimo 9 maggio.

Per l’occasione Penske schiererà una quarta DW12-Chevy a fianco di Will Power, Simon Pagenaud e Josef Newgarden; quest’ultimo correrà col numero 1 destinato al campione in carica, mentre McLaughlin avrà il 2.

La quarta entry del “Captain” dovrebbe essere condotta invece nella 104ma edizione del Greatest Spectacle in Racing, da “Spider-man”, Helio Castroneves.

McLaughlin parteciperà anche ai test collettivi IndyCar, in programma al Circuit of the Americas l’11-12 febbraio.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Lo squadrone Penske alla ricerca della sesta vittoria su sette partecipazioni nell’antipasto della 500 miglia

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/02/02-05-McLaughlin.jpg IndyCar – McLaughlin debutta all’Indy GP