Con un comunicato diffuso pochi minuti fa l’IndyCar Series dichiarato la cancellazione di tutte le sue attività sino a tutto il mese di aprile.

La nota cita testualmente “Dopo attente considerazioni, incluse comunicazioni regolari con i relativi promoter degli eventi, ufficiali sanitari e le amministrazioni cittadine delle sedi di gara riguardanti il COVID-19, abbiamo preso la decisione di cancellare tutti gli eventi della NTT IndyCar Series fino a tutto aprile.

A cominciare dal Grand Prix of St. Petersburg che doveva iniziare oggi e prolungarsi fino a domenica 15 marzo e continuando fino alla gara del Circuit of the Americas di Austin, Texas, che doveva tenersi dal 24 al 26 aprile.

Nonostante il nostro disappunto nel ritardare l’inizio della stagione e perdere il supporto dei fans che ogni anno affollano St.Petersburg, Birmingham, Long Beach ed Austin, la sicurezza dei nostri spettatori, partecipanti, staff, partners e media rimarrà sempre la nostra priorità.

Continueremo a coordinarci con gli esperti di salute pubblica e con le autorità governative mentre determineremo i piani appropriati per riprendere il nostro calendario”.

Ricordiamo che il season opener, per decisione annunciata ieri, si sarebbe dovuto tenere a porte chiuse; peraltro oggi hanno girato le varie serie di contorno, tra cui le tre categorie della Road to Indy. La cancellazione si estende anche a quelle categorie, nonchè ai test collettivi IndyCar di Indianapolis previsti il 28 aprile.

Ovviamente si pensa proprio al mese di maggio, in cui dovrebbero tenersi le due gare di Indianapolis, compresa la 104ma edizione della Indy 500. Questo mese e mezzo di sospensione dovrebbe servire a chiarire meglio le idee alla serie e al suo neoproprietario Roger Penske.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Cancellate St.Pete, Barber, Long Beach ed il COTA

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/03/03-12-NTT-FGPSP-Official-Updates.jpg IndyCar – La serie sospesa fino a tutto aprile per Coronavirus