Charlie Kimball ritornerà a pieno servizio nell’IndyCar Series 2020 nel team di AJ Foyt. Il 34enne veterano, alla sua decima stagione, lo scorso anno aveva disputato solamente sei gare col team Carlin, raggiungendo comunque la top ten in due occasioni.

Il team Foyt dal canto suo ha faticato non poco durante tutto il 2019, raggiungendo un podio con Tony Kanaan a Gateway ed il quarto posto con Matheus Leist al GP of Indianapolis.

Grazie alla Novo Nordisk, che ha accompagnato Kimball durante tutta la sua carriera, il team potrà supplire parzialmente all’abbandono dello storico sponsor ABC Supply sulla DW12-Chevrolet #4, in quanto il marchio fungerà da title sponsor in sei gare a partire dal season opener di St.Petersburg.

Sulla seconda entry del team invece, la #14, ancora nulla di definito in via ufficiale, ma da fonti vicine al team si prospetta una staffetta tra due grandi nomi, Sebastien Bourdais e Tony Kanaan, con il probabile debutto di Dalton Kellett nelle gare finali della stagione.

Novità anche per l’altro “grande appiedato” di questa off-season, James Hinchcliffe, il quale avrebbe reperito fondi per un programma parziale grazie allo sponsor Genesys, programma che comprenderebbe la Indy 500 ed il GP of Indianapolis.

Non è noto ancora però per quale team correrà il popolare “sindaco”, anche se le squadre principalmente candidate sono quelle mosse dal motore Honda (Dale Coyne, RLL, Ganassi) per via dei forti legami con la filiale canadese.

A. Ghigliani


Stop&Go Communcation

In programma una staffetta per la seconda vettura. Hinchcliffe a Indy grazie a Genesys

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/01/404304_bed7c1cc0aff486786a79e18d5ee6ae8mv2.jpg IndyCar – Kimball, stagione completa per AJ Foyt