Conor Daly si avvia a disputare una nuova stagione completa grazie all’ingaggio formalizzato con team Carlin. Il 28enne figlio d’arte disputerà infatti gli appuntamenti su ovali sulla DW12-Chevy #59, in staffetta con Max Chilton.

Come noto, Daly era già sotto contratto per i circuiti stradali e cittadini con l’Ed Carpenter Racing, insieme al quale correrà anche la Indy 500, grazie al patrocinio dell’US Air Force.

Ma le novità per il team inglese non finiscono qui, con la conferma per il GP of St-Petersburg di Felipe Nasr al volante della vettura #31. L’accordo, per ora limitato al season opener ma potrebbe facilmente essere prorogato ad ulteriori venue, ad eccezione delle concomitanze con il WeatherTech SportsCar Championship.

Queste due ultime conferme portano a 26 entry complessive (24 full-season più le due wild-card dei programmi parziali di Dreyer & Reinbold e DragonSpeed per Sage Karam e Ben Hanley) per la 17ma edizione dell’appuntamento della Florida.

Sul fronte Coronavirus, nulla sembra fermare il primo evento stagionale dell’IndyCar; da segnalare però che ad Austin, sede del terzo round della serie il 24-26 aprile prossimi, è stato posto in vigore un decreto che limita a 2500 i partecipanti massimi a qualsiasi evento pubblico sino al 1° maggio per limitare la diffusione del contagio. La gara del Circuit Of The Americas al momento, secondo fonti ufficiali, non sarebbe a rischio cancellazione.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Per Daly stagione completa tra due team. Nuove ordinanze ad Austin ma gara al momento confermata

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/03/daly_carlin.png IndyCar – Carlin completa per St.Pete con Daly e Nasr