Lunedì, nell’aftermath delle qualifiche della Indy 500, le monoposto della serie cadetta hanno calcato l’asfalto dell’Indianapolis Motor Speedway per la giornata di test della Freedom 100, settimo round ed evento clou dell’Indy Lights Series.

Due i turni previsti ai quali hanno partecipato dieci piloti degli undici piloti iscritti, unico assente Zachary Claman, già protagonista delle edizioni 2016 e 2017.

Al mattino è stato Ryan Norman, vincitore lo scorso anno a Gateway, a primeggiare alla media di 197.157 mph davanti al capoclassifica Rinus VeeKay con la monoposto del Team Juncos.

Nei 90’ pomeridiani è stato invece il recente vincitore di gara 1 nell’infield di Indianapolis, Robert Megennis, a primeggiare nella lista dei tempi con 197.714 mph con la IL15 del Team Andretti, sempre davanti all’olandese. Terzo miglior tempo per l’altro major contender della serie 2019, Oliver Askew.

L’entry list comprende due new entry già annunciate nelle scorse settimane per Jarett Andretti e Chris Windom. Mentre il nipote di Mario si è ben comportato, conquistando la quinta piazza in entrambe le sessioni, la monoposto schierata dal Jonathan Byrd’s Racing in partnership col Belardi Racing è risultata ultima con una miglior media lontana quasi 1” dal leader.

La Freedom 100 tornerà giovedì 23 maggio con gli ultimi 45’ di libere e le qualifiche, rispettivamente alle 10.00 AM e alle 1.30 PM locali, in attesa dello start della gara alla 1.00 PM venerdì nell’ambito del Carb Day della 500 Miglia.

Piero Lonardo

I risultati della test Session 1

I risultati della test Session 2


Stop&Go Communcation

Ryan Norman alla ricerca del secondo successo nella serie, guida nella sessione del mattino

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/megennis_indy.jpg Indy Lights, Freedom 100: Test Session: Megennis si presenta al top