Mattia Drudi si è detto rammaricato, ma al contempo soddisfatto, dell’esito del weekend di Imola, secondo round dell’italiano F.4.

Il portacolori dell’Adria by Cram, dopo le sfortune in qualifica, è stato costretto ad due rimonte forsennate in gara 1 e 3 a causa di un testacoda ed un errore allo start; perfetta, invece, gara 2 dove dalla testa della gara ha controllato gli avversari fino alla bandiera a scacchi.

“Il weekend è stato sia positivo che negativo” ha commentato Drudi a Stop&Go. “Le qualifiche sono andate molto bene, nel primo turno si poteva fare un po’ meglio, ma le molte bandiere gialle mi hanno impedito di fare più tentativi. Nel secondo ho dato il massimo, ottenendo il terzo posto”.

“Per quanto riguarda le tre gare, in gara 1 mi sono toccato con un altro pilota e da ultimo mi sono divertito a recuperare, finendo ottavo. Nella seconda sono riuscito a vincere senza commettere errori o prendere rischi; in gara 3 volevo ripetermi, ma un pessimo start me l’ha impedito. Nonostante tutto, sono riuscito a fare il giro veloce della gara dimostrando il mio feeling col circuito. Tutto sommato posso dirmi soddisfatto, visto che era la mia prima volta qui”.

Il riminese ha infine affilato le armi per il Mugello: “Vado in Toscana con l’obiettivo di fare molti punti, i test di due settimane fa sono stati molto positivi” ha concluso.

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

Mattia Drudi ha raccontato a Stop&Go il suo fine settimana sammarinese, dove ha difeso i colori dell’Adria by Cram nell’Italian F.4 Championship […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/07/Stroll_Drudi_G2-1024x680.jpg Emozioni contrastanti per Drudi ad Imola