Il meteo più clemente della mattinata di venerdì ha permesso un miglioramento globale e sostanziale dei tempi nella terza sessione di prove libere a Spa. Nonostante una fastidiosa pioggerellina, terminata proprio a ridosso dell’inizio delle prove e una temperatura che ricordava più novembre che maggio, le due Toyota hanno imposto il loro ritmo, sbaragliando la concorrenza con il più classico degli uno-due.

Alla fine è stato Kamui Kobayashi a segnare la migliore prestazione del weekend con 1.54.105, precedendo nella lista globale dei tempi il teammate Mike Conway di 1”3 e l’altra Toyota del connazionale Kazuki Nakajima di 2”2.

Terzo gradino virtuale ancora per la BR SMP con Egor Orudzhev che non abbatte però il miglior tempo segnato ieri da Sergey Sirotkin. A seguire l’altra BR e le due Rebellion, con prestazioni simili, mentre la ByKolles, che condivide il motore AER con i prototipi battenti bandiera russa, si ritrova addirittura dietro il lotto delle LM P2.

E’ russa anche la Aurus che domina la sessione nella categoria cadetta, grazie a Jean-Eric Vergne ed il tempo di 2.01.143, 7 decimi meglio della migliore delle Oreca del Jackie Chan DC Racing con Will Stevens. Solo P4 per la migliore delle vetture gommate Michelin, ancora una volta l’Oreca del DragonSpeed.

Porsche al top nelle due categorie GT, grazie ai due alfieri tricolori Gianmaria Bruni e Matteo Cairoli. Il driver romano, che ha portato la Porsche nel finale in vetta alle GTE-Pro col tempo di 2.13.722, è rimasto senza carburante negli ultimissimi istanti all’entrata della pitlane.

Dietro la 911 RSR #91 trionfatrice a Sebring si piazzano la Ford di Harry Tincknell e l’altra Porsche di Kevin Estre. Le Ferrari si difendono grazie alla grinta di Sam Bird e James Calado, mentre affondano Aston Martin e BMW.

Il comasco dal canto suo ha preceduto col tempo di 2.15.190 le altre 911 del Dempsey-Proton di Matt Campbell e la vecchia volpe Joerg Bergmeister del capolista WEC di categoria Project 1.

A seguire le qualifiche, come sempre divise fra prototipi e GT, a partire dalle 15 di oggi.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3


Stop&Go Communcation

Vergne il più veloce in LM P2 con la Aurus. Porsche domina tra le GT con Bruni e Cairoli

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/PLM4359-1-1024x682.jpg WEC – Spa, Libere 3: Toyota ristabilisce le distanze