Le due Toyota non si fanno attendere e, dopo aver giocato nel primo turno, spazzano via la concorrenza nel pomeriggio nelle libere della 4 ore di Silverstone WEC. I tempi sono scesi sensibilmente e subito Kazuki Nakajima, poi Mike Conway e infine Kamui Kobayashi si sono portati sotto il miglior tempo dl mattino di Norman Nato, col polesitter di Le Mans autore di 1.36.847.

Dietro le due TS050-Hybrid, all’ultima apparizione ufficiale in terra britannica, le due Rebellion, con Gustavo Menezes, terzo crono assoluto comunque, ad un secondo secco dalla miglior prestazione. Entrambe le Ginetta hanno messo fuori il naso dai box, e Ben Hanley si è portato a 2”7 dalla vetta.

Tra le LM P2, è sempre United Autosports a menare le danze, questa volta con Paul di Resta, che ha praticamente replicato il tempo del mattino di Filipe Albuquerque. Kenta Yamashita si è fatto perdonare la digressione del mattino e, nonostante una sessione ridotta dalla penalità per aver provato sul circuito inglese 30 giorni prima, ha piazzato l’Oreca dell’High Class Racing, una delle tre sole vetture a montare coperture Goodyear, a 21 soli millesimi dal team angloamericano. Si avvicina al gruppo la Dallara del Cetilar Racing, ricordiamo unica alternativa alle Oreca nella categoria.

Ferrari questa volta sale al top in GTE-Pro grazie a James Calado, che ritocca il migliore tempo di Gianmaria Bruni con 1.55.501. Le GT del Cavallino, gestite in pista da AF Corse, rischiano addirittura l’uno-due con Miguel Molina, ma nel finale Richard Lietz riesce ad infilarsi fra le due 488 GTE Evo.

Le due Aston Martin chiudono la breve lista della categoria, con tempi comunque a ridosso degli altri due contender.

Il marchio inglese spopola invece con le due nuove Vantage in GTE-Am, ma a parti invertite rispetto al mattino, con Ross Gunn e la vettura ufficiale a precedere, col tempo di 1.56.463, la rossa entry del TF Sport di Charlie Eastwood. P3 per la Ferrari #83 di AF Corse col campione in carica del Challenge Europa Nicklas Nielsen, che a sua volta precede la Porsche di Matteo Cairoli.

Domani il convulso programma del weekend prevede un ultima ora di libere alle 9 e le prime qualifiche della stagione alle ore 11.50.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Ferrari sfiora l’uno-due in GTE-Pro

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/08/PLM7113-1024x682.jpg WEC – Silverstone, Libere 2: Le Toyota tornano subito davanti