Mano pesante dei commissari di gara del World Endurance Championship sulla BR1-AER #17. Il prototipo made in Dallara, che nelle qualifiche aveva conquistato il terzo posto in griglia, ha visto il miglior tempo di Stephan Sarrazin, che ha condiviso gli obblighi nella sessione con Egor Orudzhev, delegato per non aver rispettato le bandiere blu.

In conseguenza di ciò, la macchina viene retrocessa al quarto posto, dietro la Rebellion #3.

Penalità anche per la Dallara LM P2 del Racing For Nederland, i cui piloti hanno entrambi ecceduto in velocità in pitlane per 66,2 kmh invece dei 60 previsti, sintomo di una non perfetta taratura del sensore. La vettura partirà dal fondo dello schieramento.

Se infine in GTE-Pro non sono state riscontrate irregolarità nella procedura di red flag susseguente l’incidente di Luis Perez-Companc, la classifica della GTE-Am è stata modificata dalle penalità assegnate a ben tre vetture.

Vittime la Ferrari di Spirit of Race, che perde il quarto tempo a vantaggio della Porsche del Dempsey-Proton #88, la 488 GTE di MR Racing e la Porsche del Gulf Racing UK, che vanno a fare compagnia in fondo alla griglia all’altra Ferrari del Clearwater Racing.

UPDATE: La Ferrari del Clearwater Racing non prenderà parte alla 1.000 Miglia a seguito dei danni sostenuti ieri sera.

Lo start della 1.000 Miglia di Sebring, sesto atto del World Endurance Championship, alle 4.00 PM odierne.

Piero Lonardo

La griglia di partenza della 1.000 Miglia di Sebring


Stop&Go Communcation

Mano pesante dei commissari di gara del World Endurance Championship sulla BR1-AER #17. Il prototipo made in Dallara, che nelle […]

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/03/PL50584-1024x682.jpg WEC – Sebring: SMP Racing perde il terzo posto in griglia