Sarà sua altezza serenissima Charlène di Monaco a dare lo start all’87ma edizione della 24 Ore di Le Mans, che si svolgerà il prossimo 15-16 giugno sul circuito della Sarthe.

La principessa, grande sportiva (campionessa di nuoto) e già protagonista degli eventi motoristici del Principato, incarna i valori umani, tecnologici, fisici e mentali, cruciali per l’Automobile Club de l’Ouest, organizzatore di Le Mans e patrocinatore del World Endurance Championship, di cui la 24 ore funge da tappa finale della “Super-Season” iniziata lo scorso anno a Spa.

Frattanto, si muovono anche le ultime pedine per la classica della Sarthe. Una delle addizioni più importanti all’entry list riguarda Mathias Beche, che si è accasato con High Class Racing – uno degli ultimi due team aggiunti alla lista dei 62 – insieme ai regular ELMS Anders Fjordbach e Dennis Andersen alla guida dell’Oreca LM P2 #26. Beche, 32 anni, è alla sua settima Le Mans, dove lo scorso anno ha conquistato il terzo posto assoluto con la Rebellion R13-Gibson dietro le due Toyota.

Nigel Moore dal canto suo si unirà ad Inter Europol Competition nella première del team polacco sulla Ligier JS P217 LM P2 #34 insieme a Kuba Smieckowski e Lèo Roussel. Per Moore non si tratta però del debutto a Le Mans, in quanto ha già partecipato all’edizione 2017 con la Ligier del Tockwith Motorsports.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Mathias Beche si accasa con High Class, Nigel Moore con Inter Europol

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/charlene.png WEC – Sarà la principessa di Monaco a dare il via alla prossima Le Mans