Nell’ambito delle premiazioni Ferrari Competizioni GT svoltasi sabato sera l’annuncio che Sam Bird tornerà a vestire i colori Ferrari nell’ambito delle due gare “lunghe” del World Endurance Championship 2019-2020.

L’inglesino, già protagonista di tre stagioni per AF Corse al fianco di Davide Rigon, tornerà proprio sulla “sua” 488 GTE Evo #71 in occasione della 1.000 Miglia di Sebring e per la 24 Ore di Le Mans insieme al vicentino e all’attuale coequipier Miguel Molina.

Bird ricordiamo era stato costretto a posporre gli impegni col Cavallino in funzione dell’ingaggio in Formula E col team Envision Virgin Racing; grazie all’annullamento della gara di Sanya, ultima sovrapposizione rimasta fra i due calendari, il gradito ritorno.

Sulla #51 sia a Sebring che a Le Mans correrà ancora il trio magico trionfatore dell’ultima 24 Ore e della Petit Le Mans formato da James Calado, Alessandro Pier Guidi e Daniel Serra.

Durante la serata, riflettori anche per il titolo ELMS GTE conquistato dal Luzich Racing sempre da Pier Guidi con Nicklas Nielsen e Fabien Lavergne, così come per Sergio Pianezzola e Giacomo Piccini, che si sono ripetuti nella Le Mans Cup per Kessel Racing.

Frattanto giunge la conferma che la Corvette “wild-card” a Sebring si avvarrà come al COTA del medesimo equipaggio formato da Jan Magnussen e Mike Rockenfeller. Relativamente al round texano, le cui attività si avvieranno il 22 febbraio prossimo, reso noto l’equipaggio dell’altra wild card, vale a dire l’Oreca LM P2 del DragonSpeed, che schiererà Henrik Hedman, Ben Hanley e Colin Braun.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Magnussen-Rockenfeller su Corvette anche alla 1.000 Miglia della Florida

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/02/bird-2017.jpg WEC – Sam Bird torna in Ferrari a Sebring e Le Mans