“Dopo un duro lavoro, alla fine il team svizzero porterà due machine per la gara di apertura del World Endurance Championship del 1° settembre a Silverstone” Così cita testualmente il comunicato diffuso da Rebellion Racing e che annuncia a sorpresa la presenza di una seconda R13 a motore Gibson nel season opener della stagione 2019-2020.

L’equipaggio della seconda entry, che correrà col numero 3, sarà composto da Nathanael Berthon, Loic Duval e Pipo Derani.

Berthon non è nuovo al team avendo disputato sia la 1.000 miglia di Sebring che l’ultima Le Mans col team diretto da Bart Hayden, così come Derani, una presenza con l’allora Vaillante LM P2 al Nurburgring nel 2017; il vincitore di Le Mans 2013 invece ritorna alle LM P1 dopo aver disputato le due ultime stagioni con l’Oreca LM P2 del TDS.

Alexandre Pesci, presidente e proprietario di Rebellion, ha così commentato “Al termine di tante negoziazioni, il team è riuscito a iscrivere una seconda macchina per il primo round del World Endurance Championship e continua a lavorare sulla possibilità di schierare due macchine in ogni appuntamento del WEC, anche se la priorità verrà data a Spa-Francorchamps e alla 24 Ore di Le Mans 2020.”

Non è noto se questa iscrizione è frutto della mediazione da parte di FIA ed ACO nei confronti del team svizzero, unico certo portacolori insieme a Toyota in LM P1 dopo il ritiro di SMP Racing e DragonSpeed al termine della “Super-Season”, ma certamente l’iscrizione delle due Ginetta al season opener ha consigliato a Rebellion di raddoppiare le forze in chiave campionato almeno nei round europei.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Per ora sicuro solo il season opener ma si lavora sulla seconda macchina full season

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/08/reb20202.jpg WEC – Rebellion a sorpresa raddoppia per Silverstone