Il FIA World Motor Sport Council ha sancito nuove regole ai regolamenti del World Endurance Championship nel corso del meeting tenutosi ieri a Parigi.

In primis, i titoli mondiali FIA saranno limitati alle categorie LMH (Le Mans Hypercar) e GTE, piloti e costruttori. Nel caso dei costruttori (obbligatorio che le hypercars vengano iscritte col marchio di un OEM, sottoposto a validazione dall’Endurance Committee) che schierino più vetture, verrò tenuto in considerazione il punteggio più alto ottenuto in ogni gara.

I test, solo nel primo anno, non avranno restrizioni di sorta, contrariamente al regolamento attuale, così da permettere alle squadre di sviluppare opportunamente le proprie macchine. Come accade oggi per le LM P1, il numero del personale addetto alla gestione delle LMH sarà limitato a 40 unità, che salgono a 43 in caso di vetture ibride.

Come previsto, verranno limitate le LM P2, nella misura di 30 kW, e – come nella categoria regina – si tornerà al monofornitore. Per le Hypercar inoltre il primo anno verrà utilizzata un’unica mescola Michelin.

Tutte queste specifiche sono riferite alla stagione 2020-2021, che verrà presentata nell’ambito della 8 Ore de Bahrain, in programma la prossima settimana.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Titoli mondiali solo ad LMH e GTE. Confermate le limitazioni alle LM P2

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/12/Logo-1024x210.jpg WEC – Nuove specifiche FIA al regolamento delle Hypercar