Come ampiamente anticipato sulle pagine di Stop&Go, la Ferrari ha confermato l’avvicendamento di Miguel Molina al posto di Sam Bird per tutta la stagione 2019-2020 del World Endurance Championship.

Gli impegni nel campionato di Formula E dell’inglese hanno quindi avuto il sopravvento e lo spagnolo, già in azione all’ultima Le Mans e nei test di Barcelona sulla 488 GTE Evo #71 sarà il nuovo coequipier di Davide Rigon, col quale Bird ha fatto coppia nelle ultime tre stagioni in GTE-Pro, ottenendo quattro vittorie ed il titolo di vicecampione GT nel 2016.

Vedremo nelle prossime settimane se Bird rientrerà o meno in lizza per un posto alla prossima Le Mans, che ricordiamo chiuderà la stagione mondiale. Ovviamente immutata la line-up della Ferrari #51 con i recenti vincitori di Le Mans, Alessandro Pier Guidi e James Calado.

Resi noti anche gli equipaggi del Team LNT per Silverstone, che schiererà due Ginetta G60-LT-P1-AER.

Sulla vettura #5 saliranno, insieme al factory driver Charlie Robertson, Ben Hanley ed Egor Orudzhev. Entrambi reduci dalla “Super-Season” su vetture BR1 costruite da Dallara, Hanley nel 2019 ha anche all’attivo una partecipazione alla Indy 500 e una vittoria nel season opener ELMS del Paul Ricard, entrambe con DragonSpeed.

Equipaggio d’esperienza invece sull’altro prototipo, contraddistinto dal #6, dove insieme a Mike Simpson siederanno due veterani quali Guy Smith e Chris Dyson, 86 anni in due. Smith fece parte della storica vittoria Bentley a Le Mans 2003 insieme a Dindo Capello e Tom Kristensen, ed insieme a Dyson si aggiudicò anche l’American Le Mans Series 2011.

Tutti e quattro i piloti hanno testato la vettura, che gareggerà per la vittoria assoluta insieme alle due Toyota e all’unica Rebellion LM P1, nel corso del Prologo di Barcelona, insieme a Stèphane Sarrazin, Mathias Beche e al nostro Luca Ghiotto; al momento non è noto se l’effort proseguirà o meno in questa forma anche oltre il season opener casalingo.

Un ultimo movimento di mercato riguarda infine l’Aston Martin ufficiale iscritta in GTE-Am per Paul Dalla Lana. Ufficializzati i due nuovi compagni d’avventure del gentleman canadese, nella persona di Darren Turner e Ross Gunn.

Il primo, veteranissimo delle corse di durata, con le sue tre vittorie a Le Mans, cui ha partecipato ininterrottamente dal 2003, non ha bisogno di presentazioni; Gunn invece, appena 22enne, sta partecipando alla Michelin Le Mans Cup, dove ha messo a segno la prima pole il mese scorso a Barcelona, dopo aver disputato l’ELMS nel 2017, anno in cui ha anche debuttato a Le Mans, conquistando tre podi in cinque gare.

I due piloti britannici sostituiscono Mathias Lauda e Pedro Lamy, con cui formavano un sodalizio attivo sin dal 2015 (Lamy addirittura dall’anno precedente), capaci di conquistare ben 13 vittorie in quattro stagioni, coronate dal titolo di categoria nel 2017.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Turner e Gunn nuovi compagni di Dalla Lana in Aston Martin

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/08/PL59134-1024x682.jpg WEC – Molina sostituisce Bird in Ferrari. Ufficializzati gli equipaggi Ginetta