Rivelate poco fa le prime immagini della Ferrari F8 Tributo. A spingere la massima espressione di berlinetta sportiva del Cavallino il motore V8 più potente nella storia della produzione di serie di Maranello con 720 CV e quindi un rapporto di 185 CV/litro per 3902 cc turbo.

Questa nuova creazione va a sostituire la 488 GTB, vale a dire la base di partenza della vettura che ha rappresentato il marchio nella storia recente delle competizioni GT.

L’immaginazione quindi corre verso Le Mans ed il World Endurance Championship, dove la F8 sarà chiamata ancora una volta a difendere i colori del Cavallino contro le migliori esponenti del settore: Porsche, Aston Martin, Ford, BMW, Corvette.

Oltre alle caratteristiche tecniche di primo livello e al peso ridotto di ben 40kg rispetto alla 488, spicca tra le feature di rilievo della F8 di serie una nuova versione del Ferrari Dynamic Enhancer (FDE+), attivabile per la prima volta dal manettino alla posizione RACE.

Il frontale della F8 Tributo, che verrà rivelata dal vivo in occasione del prossimo Salone di Ginevra, è ancora caratterizzato dall’S-Duct che ha debuttato con la 488 Pista, ridisegnato per l’occasione, e che contribuisce da solo con ben un 15% nell’incremento della downforce complessiva della vettura rispetto alla precedente GT.

 

Il cofano in lexan trasparente infine non può non richiamare alla memoria uno dei V8 di maggiori successo del Cavallino, vale a dire la Ferrari F40.

Tornando alla pista, ricordiamo che domani 1° marzo alle ore 16 verranno rivelati i restanti 14 posti per Le Mans.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Grande attesa domani per il completamento della griglia di Le Mans

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/02/F8a.jpg WEC – Ecco la Ferrari F8 Tributo, erede della 488