Diffusa dall’Automobile Club de l’Ouest la lista dei partecipanti alla prossima a 24 Ore di Le Mans, atto finale della “Super-Season” WEC 2018-2019, in programma il 15-16 giugno prossimi, così come per la Journèe Test del 2 giugno.

Nessuna novità di rilievo fra le LM P1, con Fernando Alonso, Sebastien Buemi e Kazuki Nakajima pronti a ripetere lo storico successo dello scorso anno per Toyota, e con la novità Brendon Hartley quale riserva designata del team nipponico. Il campione in carica WEC sarà in azione già nei test collettivi del 2 giugno prossimo sul circuito della Sarthe.

In LM P2, designato in Algarve Pro Racing il sostituto di Mark Patterson, infortunatosi martedì scorso nei test collettivi ELMS di Monza, in David Zollinger.

Il 36enne pilota francese, protagonista del VdeV, vanta già due partecipazioni a Le Mans, nel 2010 con Pegasus e nel 2017 con IDEC Sport, quest’ultima coronata da un dodicesimo posto assoluto, e proverà l’Oreca 07 LM P2 del team battente bandiera portoghese già domani e dopodomani presso il Motorland Aragon insieme ad Andrea Pizzitola, che lo affiancherà al volante insieme a John Falb e, nella giornata di test, James French. Tra le riserve anche Alexandre Cougnaud per il Graff e Patrice Lafargue per IDEC.

Ancora sospeso invece il tema sostituzione per Lèo Roussel, pure infortunatosi nel weekend brianzolo, sulla Ligier dell’Inter Europol Competition, a suo tempo annunciato insieme a Nigel Moore e Kuba Smiechowski.

In GTE-Pro, equipaggi formalizzati da tempo con la line-up a tre per le BMW M8 GTE grazie alle aggiunte di Jesse Krohn e Philipp Eng; il solo Ross Gunn fungerà invece da reserve driver per le due Aston Martin ufficiali.

Le quattro Ford, rinforzate come sempre dagli assi dell’IndyCar Sebastien Bourdais e Scott Dixon, più Billy Johnson e Jonathan Bomarito, sono attese con altrettante livree commemorative nell’ultimo impegno ufficiale della casa dell’ovale nella serie mondiale.

Qualche novità in GTE-Am, con Come Ledogar a rinforzare l’equipaggio della Ferrari giapponese del Car Guy Racing, trionfatrice in Asian Le Mans Series, composto da Takeshi Kimura e Kei Cozzolino.

Definita anche la line-up della seconda Porsche del Dempsey-Proton dopo quella di già annunciata di Matteo Cairoli, Giorgio Roda e Satoshi Hoshino, con Pat Long quale factory driver per l’accoppiata Tracy Krohn e Nic Jonsson, insieme per la 14ma edizione di fila, ma solo per la seconda volta su di una GT di Stoccarda, dal debutto nel lontano 2006.

Louis Prette, Philippe Prette e Vincent Abril infine, si siederanno sulla Porsche iscritta singolarmente da Proton Competition, mentre l’inglese Nick Yelloly sarà il pilota di riserva del Project 1.

Alla Journèe Test risultano iscritte anche le tre riserve rimaste, vale a dire le due Ligier LM P2 di Eurasia Motorsport e IDEC Sport e l’Aston Martin del TF Sport /Red River Sport.

Piero Lonardo

L’entry list della 83ma edizione della 24 Ore di Le Mans

L’entry list della Journèe Test


Stop&Go Communcation

David Zollinger sostituirà l’infortunato Mark Patterson all’Algarve Pro Racing. Roussel spera ancora in un recupero in Inter-Europol

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/05/lemans_schier.jpg WEC – Ecco i 186 piloti per Le Mans