La Peugeot debutterà nel World Endurance Championship a partire dal 2022 con una nuova hypercar ibrida. Si tratta effettivamente di un debutto perché ricorderete il marchio del Leone abbandonò per l’ultima volta le gare di endurance dopo un quinquennio di furiose battaglie con Audi alla fine del 2011 (quindi alla vigilia del varo della serie mondiale) a causa della crisi economica che gravò sul costruttore francese, con una vettura ibrida bella che pronta.

Dopo un timido tentativo di saggiare la situazione nel 2017, presto rientrato a favore della partecipazione al WRC, i tempi ora paiono maturi – stante anche la favorevole congiuntura, che vede Peugeot approntarsi ad acquisire il gruppo FCA – per un ritorno in grande stile dei tre volte vincitori delle 24 Ore di Le Mans, conquistata nel 1992, 1993 e 2009.

“Sono veramente eccitato alla prospettiva di incanalare le capacità e la passione del mio team in questo progetto” ha affermato il direttore delle attività sportive del gruppo PSA, Jean-Marc Finot. “E’ una sfida totalmente nuova e sono sicuro che i nostri esperti dimostreranno ancora una volta la loro volontà di vincere e la loro fame di successo in una squadra finanziata dal Gruppo, motivati dall’esperienza acquisita nei più prestigiosi campionati FIA.” ha poi proseguito Finot.

Jean-Philippe Imparato, direttore del marchio Peugeot, ha così commentato: “La passione per il motorsport del marchio Peugeot ha sempre giocato un ruolo importante nelle tante vittorie conseguite nella nostra storia. I cambiamenti che il FIA WEC sta introducendo si sposano con l’elettrificazione della nostra gamma ed il lancio di prodotti ad alte prestazioni, sviluppate insieme alla PSA Motorsport, anticipate dal concept 508 Peugeot Sport Engineered. Queste iniziative sono pertanto completamente in linea con il motto del brand “Motion and E-motion”.

Al momento non si conosce molto altro, nemmeno se il 2022 è da intendersi quale anno solare ovvero come la stagione 2022-2023 del WEC, che sarebbe la terza dall’introduzione del regolamento Hypercar e che al momento vede solamente Toyota ed Aston Martin ai nastri di partenza il prossimo settembre. Va detto comunque che il CEO WEC, Gerard Neveu, nel paddock di Shanghai avrebbe accennato ad addirittura sei costruttori pronti a partire da subito col nuovo programma, inclusi Cameron Glickenhaus e ByKolles.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

In preparazione una nuova Hypercar ibrida

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/11/Peug_Imola.jpg WEC – E’ ufficiale: la Peugeot torna nel 2022