Cetilar Racing la prima “vittima” del famigerato Coronavirus. Roberto Lacorte, promotore del programma portato in pista da AF Corse, ha ritenuto infatti di non partecipare alla 1.000 Miglia di Sebring, sesto appuntamento del World Endurance Championship 2019-2020, in programma fra meno di due settimane.

Ma per Lacorte il ritiro da questa gara significa soprattutto solidarietà, in quanto tutti i costi risparmiati dalla trasferta verranno devoluti a favore dei reparti di terapia intensiva di alcuni ospedali italiani, attualmente alle prese con la necessità di aumentare i posti letto per far fronte all’epidemia. Coinvolta anche l’azienda di famiglia, Pharmanutra, che predisporrà forniture gratuite agli ospedali che ne faranno richiesta.

Una scelta che fa onore al gentleman (in tutti i sensi) pisano, anche se ci priverà in gara della Dallara tricolore condotta insieme a Giorgio Sernagiotto ed Andrea Belicchi.

Nessuna news invece sul tema da parte di ACO, FIA ed IMSA, nonostante l’aggravarsi del contagio negli States. Ricordiamo che gran parte del parco partenti WEC dovrebbe essere impegnata a Sebring già il prossimo weekend per una due giorni di test collettivi.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Roberto Lacorte devolverà i costi della trasferta ai reparti di terapia intensiva impegnati nella lotta al Coronavirus

https://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2020/03/PL59127-1024x683.jpg WEC – Cetilar Racing sceglie gli ospedali italiani rispetto a Sebring